La Fiat rifiuta i negoziati e le trattative con i lavoratori in sciopero

Per i lavoratori della “Fiat Plastik” di Kragujevac non ci sono novità, anche se due settimane e mezzo fa sono stati ricevuti a Belgrado dalla Ministra del Lavoro Darija Kisić Tepavčević che ha promesso di chiedere alla direzione dell’azienda di avviare trattative con gli scioperanti e di far rispettare le leggi dello Stato.

I lavoratori e i membri del Comitato di sciopero (in sciopero da febbraio) hanno nuovamente richiamato l’attenzione dell’opinione pubblica, sottolineando che la “Fiat Plastik” continua a “violare le legittime richieste degli scioperanti e viola la legge anche dopo l’intervento del Ministero competente”.

Lo ha confermato per “Danas” Zoran Miljković, presidente del Comitato di sciopero “Fiat Plastik”. “La Fiat rifiuta di sedersi e negoziare con il nostro sindacato (Indipendente), anche se all’incontro con la Ministra Kisić Tepavčević, ha promesso di farlo con la mediazione dell’Agenzia statale per la risoluzione pacifica delle controversie di lavoro. Oggi abbiamo appreso che la direzione della Fiat non riferisce al direttore dell’Agenzia, il che mostra chiaramente che non vuole trattative con noi”, afferma Miljković.

I suoi colleghi e lui chiedono alla Ministra di adempiere finalmente a ciò che ha promesso, ovvero che lo Stato medi tra loro e la Fiat e costringa questa società “con tutti i mezzi legalmente disponibili a tornare al quadro giuridico della Serbia, perché è noto che viola da anni tutte le nostre leggi vigenti”.

Secondo lo stesso, i lavoratori della “Fiat Plastik”, in sciopero per la violazione del diritto del lavoro dal 18 febbraio, continueranno con lo sciopero fino a quando tutte le richieste non saranno soddisfatte appena torneranno dalle ferie forzate martedì 13 luglio. I membri del Comitato di sciopero e della Federazione dei sindacati indipendenti di Kragujevac annunciano l’invio di un’altra lettera aperta all’azienda, al Ministero competente, all’opinione pubblica e a tutti i media nazionali ed esteri su questo caso.

https://www.danas.rs/ekonomija/fijat-se-drzavnim-institucijama-ne-javlja-na-telefon/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top