La Fiat non è più il primo esportatore della Serbia

Secondo il Ministero delle Finanze, le esportazioni di acciaio hanno superato le esportazioni delle automobili Fiat.
Secondo lo studio delle tendenze macroeconomiche, del Ministero delle Finanze, per il periodo da gennaio a novembre 2018, il maggiore esportatore non è più il FCSA Serbia di Kragujevac, ma il gruppo HBIS Iron & Steel.

La Serbia ha esportato acciaio nel valore di 749,5 milioni di euro nei primi 11 mesi del 2018, mentre le esportazioni delle automobili Fiat sono state pari a 714,1 milioni di euro.

Al terzo posto si trova l’azienda NIS con 465 milioni di euro. Al quarto la Tigar Tyres di Pirot, che ha esportato pneumatici per auto e altri prodotti nel mondo per un valore totale di 388,9 milioni di euro. Al quinto posto, invece, c’è la Robert Bosch, le cui esportazioni sono state pari a 241,5 milioni di euro.

La Petrohemija si è posizionata al sesto posto con esportazioni pari a 213,7 milioni, seguita dall’azienda Tetra Pak (208,5), da Grundfos Serbia di Indjija (203,6), da RTB Bor (181,1), dalla Jura (180,8) e dalla Hemofarm (175,9).

Nel corso del 2018, le esportazioni dalla Acciaieria di Smederevo sono aumentate del 39,6% rispetto al 2017. Cioè, hanno esportato per ben 212,7 milioni di euro in più rispetto all’anno precedente.

I maggiori partner commerciali esteri sono la Germania e l’Italia, che rappresentano il 24,6% delle esportazioni totali.

Da gennaio a novembre 2018, le esportazioni verso l’UE sono aumentate di 940 milioni di euro.

In totale, da gennaio a novembre, dalla Serbia sono stati esportati beni per un valore di 15,1 miliardi di euro e sono stati importati circa 20 miliardi di euro.

La crescita della produzione di acciaio in Serbia è evidente e in questi è al centro dell’attenzione pubblica data la possibile introduzione della quota UE per l’acciaio proveniente dalla Serbia.

https://www.b92.net/biz/vesti/srbija.php?yyyy=2019&mm=01&dd=25&nav_id=1497877&fbclid=IwAR311t4KunbL8foNg-2fyz4d1AMgW3oamcj9v-luBCy0wylO1pwcW_El0cU

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Acciaieria di Smederevo, esportazini, FCSA, Fiat, HBIS
La Serbia esente dalle quote UE previste per le esportazioni di acciaio

La Fiat riprende con la produzione dopo una pausa di due mesi

Close