La facilitazione dell’impiego degli stranieri ridurrà i salari in Serbia?

Il mercato del lavoro in Serbia viene liberalizzato per compiacere gli investitori stranieri o i datori di lavoro nazionali? Verrà importata solo la forza lavoro che scarseggia in Serbia o i datori di lavoro, soprattutto quelli stranieri, potranno sostituire i lavoratori nazionali più costosi con quelli più economici provenienti dall’Asia? La facilità di impiego degli stranieri abbasserà i salari in Serbia?

Queste sono alcune delle questioni sollevate dai sindacati nel dibattito sull’adozione della legge sull’impiego degli stranieri. Il Consiglio sociale ed economico ha espresso un parere positivo sulla proposta, anche se i sindacati affermano di non aver partecipato alle discussioni.

Come spiega Slađana Kiković, del sindacato Nezavisnost, il prossimo passo sarà quello di preparare una proposta per il Governo che la trasmetterà al Parlamento nazionale.

Sottolinea che la legge liberalizza completamente l’impiego degli stranieri in Serbia, soprattutto attraverso l’iniziativa Open Balkans. Sostiene inoltre che la soluzione giuridica proposta non è conforme alla legge sul lavoro.

Inoltre, i sindacalisti sottolineano che, sebbene la disoccupazione sia dell’8,9%, non significa che non ci siano disoccupati in Serbia.

L’ottenimento di un permesso di lavoro unificato per i lavoratori provenienti dall’Albania e dalla Macedonia settentrionale nell’ambito dell’iniziativa Balcani aperti sarà particolarmente facilitato, ma i migranti e i lavoratori di altri Paesi inviati dalle loro aziende a lavorare in Serbia potranno ottenere un permesso di lavoro abbastanza facilmente.

Secondo Kiković, i dirigenti non avranno nemmeno bisogno di un permesso per lavorare in Serbia. Inoltre, per le professioni classificate come carenti, l’ottenimento del permesso di lavoro sarà automatico.

(Biznis i Finansije, 13.04.2023)

https://bif.rs/2023/04/da-li-ce-lakse-zaposljavanje-stranaca-oboriti-plate-u-srbiji/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=da-li-ce-lakse-zaposljavanje-stranaca-oboriti-plate-u-srbiji

 

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top