La direttrice dell’Istituto per la protezione dei monumenti si dimette per l’edificio dello Stato Maggiore dell’esercito

La direttrice dell’Istituto serbo per la protezione dei monumenti culturali, Dubravka Djukanovic, ha rassegnato le dimissioni dopo che le è stato detto di rimuovere lo status di protezione dall’ex quartier generale militare jugoslavo di Belgrado, il cosiddetto edificio dello Stato Maggiore, o di dimettersi.

“La direttrice dell’Istituto serbo per la protezione dei monumenti culturali, Dubravka Djukanovic, è stata convocata sabato dal Ministero dell’Economia per una riunione presieduta dal Ministro delle Finanze Sinisa Mali. Durante l’incontro le è stato detto che doveva rimuovere la protezione dall’edificio dello Stato Maggiore o dimettersi. Le è stato dato tempo fino a lunedì per pensarci, ma si è dimessa immediatamente”, ha confermato una fonte.

Il Ministero della Cultura ha ricevuto le sue dimissioni mercoledì, mentre la nomina di una persona disposta a fare tutto il necessario per rimuovere lo status di bene culturale protetto dall’edificio dello Stato Maggiore dovrebbe avvenire giovedì, riporta Novi Magazin.

Il Ministero serbo delle Costruzioni, dei Trasporti e delle Infrastrutture ha dichiarato che il 15 maggio il Ministro Goran Vesic ha firmato, a nome del Governo serbo, un “Accordo per la rivitalizzazione del complesso dell’ex Segreteria Federale per la Difesa Nazionale”, il cosiddetto edificio dello Stato Maggiore nel centro di Belgrado, con la società Affinity Global Development.

“Il governo serbo ha scelto una rinomata società americana come partner in questa impresa, che investirà nella rivitalizzazione del complesso dell’ex Segreteria Federale per la Difesa Nazionale”, ha dichiarato Vesic.

Un giorno dopo, il New York Times ha riferito che il governo serbo ha approvato un contratto con Jared Kushner che prevede la costruzione di un hotel di lusso sul sito dell’ex quartier generale dell’esercito serbo a Belgrado. L’articolo aggiunge che Kushner sta portando avanti il progetto dell’hotel da 500 milioni di dollari in collaborazione con Richard Grenell, ex inviato speciale di Trump per la Serbia e il Kosovo.

(021.rs, 05.06.2024)

https://www.021.rs/story/Info/Srbija/377597/Direktorka-Zavoda-za-zastitu-spomenika-podnela-ostavku-zbog-Generalstaba.html

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top