La De’ Longhi investirà a Leskovac?

Il produttore di piccoli elettrodomestici in predicato di aprire a Leskovac è la multinazionale De’ Longhi.

Circa un mese fa è stato annunciato l’arrivo di un investitore italiano nella città lungo il fiume Veternica, che poi si è scoperto essere la multinazionale trevigiana che produce ferri da stiro, aspirapolveri, impianti di condizionamento e altri piccoli elettrodomestici.

Gli italiani sono interessati ad aprire una fabbrica da 2.000 dipendenti e la decisione finale dipendenrà dai colloqui con i potenziali occupati che sono già iniziati.

La fabbrica verrà aperta nella “Zona Verde”, dove opera già la britannica “Delfi tramite la “Aptiv Packard” che occupa 2.500 persone nella produzioen di cavi per l’industria automobilistica.

Agli inizi di ottobre il sindaco di Zajecar, Bosko Nicic aveva parlato anch’egli di italiani intenzionati a investire nella sua città e affermò: “Un investimento della De’ Longhi è alquanto realistico e la società ha espresso l’intenzione di aprire una fabbrica qui, impiegando 2,500 persone. I rappresentanti della società hanno già intervistato 240 persone , di cui 100 verranno inviato nel loro quartier generale per la fase di formazione, mentre la fabbrica verrà costruita qui”.

Nel 2001, la De’ Longhi ha rilevato la società inglese di elettrodomestici Kenwood ed è entrata nel settore degli elettrodomestici per la preparazioen degli alimenti. Nel 2013 ha comprato la tedesca Braun Procter & Gamble.

La “De’ Longhi” ha 13 impianti produttivi con circa 7.000 occupati ed esporta in 75 paesi.

(Vecernje Novosti, 27.10.2018, http://www.novosti.rs/vesti/naslovna/ekonomija/aktuelno.239.html:757120-INVESTICIJA-U-LESKOVCU-Stize-Delongi)

 

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top