La Croazia si vendica: il diplomatico serbo è ora dichiarato persona non grata

La Serbia e la Croazia hanno espulso ciascuna un diplomatico dell’altro Paese, una mossa che ha ulteriormente inasprito le relazioni tra i due ex nemici di guerra e rivali balcanici.

Il Ministero degli Affari Esteri serbo ha dichiarato lunedì che il primo segretario dell’Ambasciata croata a Belgrado è stato dichiarato persona non grata per il suo presunto “grave comportamento al di fuori delle norme diplomatiche” durante il suo servizio.

A sua volta, martedì la Croazia ha espulso un diplomatico serbo.

“Abbiamo deciso che il consigliere dell’Ambasciata di Serbia in Croazia, Petar Novakovic, deve essere dichiarato persona non grata in Croazia”, ha dichiarato il ministro degli Esteri croato Gordan Grlic Radman.

Secondo i media vicini al governo serbo, il diplomatico croato, identificato come Hrvoje Snajder, è accusato di “attività di spionaggio” e di “reclutamento” di persone per i servizi segreti croati.

Il Ministero croato degli Affari esteri ed europei ha respinto le motivazioni dell’espulsione del diplomatico e ha definito l’azione della Serbia “un passo verso il deterioramento delle relazioni reciproche” in un momento “in cui la stabilità dell’Europa sud-orientale è di eccezionale importanza per l’intera Europa”.

(Vreme, 22.11.2023)

https://www.vreme.com/vesti/hrvatska-uzvraca-istom-merom-srpski-diplomata-nepozeljan/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
× Thinking to invest in Serbia? Ask us!