La Croazia si lamenta di nuovo della Serbia – Zagabria turbata dai discorsi d’incitamento all’odio

Nel corso della riunione del Comitato per l’Allargamento (COELA) nel Consiglio dell’UE, i rappresentanti della Croazia hanno presentato una serie di lamentele sulla Serbia e sulla cooperazione nel settore dei crimini di guerra, l’incitamento all’odio e libertà di espressione.

Anche i rappresentanti della Bulgaria hanno avuto delle osservazioni riguardo le recenti elezioni per i consigli delle minoranze nazionali. Hanno fatto critiche anche i paesi baltici e la Polonia sul fatto della necessità di una maggiore armonizzazione della Serbia con la politica estera e di sicurezza dell’UE. I rappresentanti di questi paesi hanno anche espresso la loro preoccupazione riguardo a l’influenza russa in Serbia.

Vuoi aprire una società in Serbia in pochi giorni? Clicca qui!

All’incontro ha partecipato il capo della delegazione dell’UE a Belgrado, Sem Fabrizi, che ha invitato gli Stati membri ad aprire nuovi capitoli con la Serbia. Egli ha detto che il nostro paese ha compiuto progressi nei capitoli 23 e 24 (la giustizia e lo stato di diritto), e che l’adesione della Serbia alla politica estera e di sicurezza comune è in diretta relazione con la politica nazionale nei confronti del KiM. Fabrizi ha anche richiesto una maggiore comprensione dei membri su questo tema.

In questa riunione, è stato stabilito che i tre capitoli che potrebbero essere aperti sono: il cap. 9, 17 e il 18 che trattano di servizi finanziari, della politica economica e monetaria e delle statistiche. Secondo il giornale Novosti, la Conferenza intergovernativa, nella quale questi capitoli dovrebbero essere aperti, è prevista per il 10 dicembre.

http://www.novosti.rs/vesti/naslovna/politika/aktuelno.289.html:760839-HRVATSKA-SE-PONOVO-ZALILA-NA-SRBIJU-Zagrebu-smeta-govor-mrznje?fbclid=IwAR0Vs5CitCPXdm8zOe-svuhbmfCKa6MWouj7JI3dm_0Z6B7mnCBmS_IEys8

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... COELA, Croazia, Incitamento all'odio
I Presidenti della Croazia e della Russia visiteranno la Serbia in autunno

Le biciclette pubbliche di Nextbike arrivano forse anche in Serbia?

Chiudi