La crescita dei prezzi degli immobili a Novi Sad dove porterà?

A Novi Sad nei prossimi due anni è prevista la costruzione di almeno un milione di metri quadrati, ovvero circa 20.000 unità abitative. Questo porterà sicuramente a un’eccessiva saturazione del mercato, e la favola dell’enorme prosperità arriverà lentamente a una fine infelice.

Non è solo Novi Sad, ovunque in Serbia, nonostante il basso potere d’acquisto dei cittadini, i prezzi degli immobili stanno aumentando rapidamente. Non solo la metratura è salita alle stelle, ma gli appartamenti vengono venduti più velocemente di quanto non vengano costruiti, e spesso è impossibile, o molto difficile, acquistare un appartamento adeguato e desiderabile anche avete i soldi. Come e perché questo accade? Come spiegare il paradosso che l’esplosione dei prezzi e della domanda di immobili avvenga in un momento in cui, secondo tutti i parametri, la famiglia media non può nemmeno coprire le spese base, per non parlare di acquistare appartamenti e case?

Gli esperti in primo luogo sottolineano che la Serbia vive per la maggior parte dal settore delle costruzioni e degli investimenti, se non si contano gli enormi e continui prestiti all’estero. Lo affermano come una grave anomalia, perché lo Stato non dovrebbe fare così tanto affidamento su un ramo dell’economia, in particolare il settore delle costruzioni, che è soggetto a gravi oscillazioni, salti e cadute, anche in normali condizioni economiche e politiche. Affermano che per ora è in funzione una sorta di perpetuum mobile, che si basa sulla circolazione di denaro e immobili. “Eccedenza di denaro” dal bilancio (e si tratta di fondi che sono finiti nelle casse private in vari modi, cioè quello che quelli del partito progressivo hanno rubato ai cittadini), nonché parte di prestiti e investimenti esteri (si ritiene che fino al 25 per cento dei fondi provenienti dagli investimenti cinesi all’estero finiscono nelle tasche dell’élite politica interna, come quota di corruzione precalcolata) confluisce nel settore edile, che poi riempie di nuovo il budget. La nuova élite che sta emergendo e che ha molto denaro, investe dove solo sa e sa come – nel settore immobiliare. Questo vale anche per gli altri cittadini, che sono lontanissimi dall’investire in azioni di borsa, e un metro quadrato è un metro quadrato.

Va detto che non si tratta solo di immobili in Serbia, ma anche all’estero; la Grecia e la Turchia sono particolarmente apprezzate. Un grande imprenditore edile di Ankara, ha cercato un intermediario in Serbia quando ha visto i dati statistici su chi sta comprando appartamenti sulla costa turca.

L’aumento dei prezzi è influenzato anche dallo svuotamento sistematico dei depositi nascosti nei materassi nel contesto della svalutazione delle valute estere e dell’elevata inflazione. Affinché il denaro non perda valore, si investe in immobili, e per ora è una soluzione intelligente, visto il costante aumento del valore di un metro quadrato. Spesso gli acquirenti lasciano gli appartamenti completamente vuoti, perché non vogliono avere a che fare con gli inquilini, dato che praticamente guadagnano anche senza di loro. Quando si tratta di Novi Sad, dobbiamo anche aggiungere il fatto che questa città ha un’industria informatica molto forte in cui gli stipendi sono estremamente alti a causa della cooperazione diretta con società straniere, quindi i dipendenti possono facilmente permettersi prestiti per la casa. E le banche, vista l’eccedenza di denaro sul mercato mondiale, concedono prestiti molto facilmente e generosamente. A Novi Sad, nel settore immobiliare il denaro (chissà come) fluisce dalla Republika Srpska (RS). Il capitale non vuole zone pericolose, e il Paese vicino sembra essere proprio sicuro, quindi si sposta lì. Novi Sad è considerata una città sicura, quindi le aziende della RS acquistano appartamenti e costruiscono edifici. Ci sono state anche proposte spiritose per intitolare un nuovo viale di Novi Sad a Milorad Dodik. Oltre alla RS, gli acquirenti di immobili nella capitale della Vojvodina sono anche quelli del Kosovo, del Montenegro e della Serbia centrale.

La grande pressione su Novi Sad è dovuta al fatto che ci sono buone possibilità di occupazione, e c’è anche una grande università statale. In passato abbiamo assistito allo svuotamento dei villaggi e alle persone che si trasferivano nelle città vicine, e ora le città si stanno spopolando. Le città della Vojvodina, un tempo centri economici di successo, si stanno rapidamente svuotando e chi può – si trasferisce a Novi Sad. O almeno ci compra un appartamento, se ha soldi extra, in modo che i bambini abbiano un alloggio quando vanno a studiare. Tuttavia, tutta questa complicata fiaba, in cui gli investitori, lo Stato e persino gli acquirenti di appartamenti traggono vantaggio, ha degli aspetti negativi e un finale inevitabilmente infelice. Il lato negativo è la violenza urbana contro la città, particolarmente visibile a Novi Sad, e il cui obiettivo è massimizzare i profitti e accumulare quante più unità abitative possibile su un piccolo appezzamento di terreno. I fondi che gli investitori danno per varie tasse comunali, che dovrebbero poi essere investiti nello sviluppo delle infrastrutture, finiscono chissà dove. Cioè, l’accumulo di edifici e strutture non è accompagnato da infrastrutture adeguate. Novi Sad, quando piove si trasforma in una serie di laghi, la costa del Danubio puzza di liquame ed è molto probabile che presto ci saranno seri problemi con l’approvvigionamento idrico.

Nel prossimo biennio è previsto che si costruirà almeno un milione di metri quadrati, ovvero circa 20.000 unità abitative, a Novi Sad. Questo porterà sicuramente alla saturazione e quindi, secondo gli esperti, la favola arriverà lentamente a una fine infelice. I prezzi andranno all’indietro. Visto che per effetto della crescita dell’Euribor è iniziato anche l’aumento delle rate del prestito che potranno raddoppiare o addirittura triplicare, è realistico che alcune persone non riusciranno a rimborsare il prestito, e la cosa si concluderà con un’ipoteca.

https://www.vreme.com/vesti/eksplozija-cena-nekretnina-u-novom-sadu-balon-koji-ce-puci/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top