La Commissione di esperti del FON: “Il dottorato di ricerca di Sinisa Mali non è un plagio”

Il Comitato di esperti formato dal Consiglio Accademico della Facoltà di Scienze dell’Organizzazione (FON) è rimasto nella sua posizione precedente, ribadendo che la tesi di dottorato del Ministro delle Finanze, Sinisa Mali, rappresenta il risultato della sua ricerca scientifica indipendente e del suo lavoro professionale.

Questa è una delle conclusioni del comitato di esperti, formato da professori ordinari e capi delle cattedre del FON.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Secondo il giornale “Danas”, la Direzione della Facoltà ha convocato una riunione informale per “scambiare opinioni” sulla risposta del Comitato di esperti. La procedura, tuttavia, richiede che il gruppo di esperti scientifici ribadisca l’opinione della Commissione e presenti la propria decisione al comitato di etica professionale dell’Università di Belgrado entro il 26 ottobre.

Una lettera del gruppo di esperti firmata da tre dei quattro membri (priva della firma del professor Dragan Mikerevic) afferma che “ci sono alcune deviazioni dalle regole delle citazioni accademiche, ma che il loro significato sommario non può contestare la valutazione dell’originalità dell’opera”.

“Nel valutare il numero e il significato dei pregi e delle carenze della tesi di dottorato, il Comitato crede fermamente che non rappresenti plagio e che non vi siano motivi sufficienti per privare il candidato del titolo di Dottore in Scienze. È estremamente importante che vi sia un accordo tra tutti i partecipanti – il Comitato etico dell’Università di Belgrado, gli organi della facoltà e il Comitato di esperti – e che i contributi scientifici della tesi non siano contestati. E’ nostra profonda convinzione che questa sia una delle componenti più importanti di una valutazione di dottorato”, ha risposto il Comitato di esperti del FON.

I membri della Commissione affermano inoltre di aver svolto il proprio lavoro in modo professionale e obiettivo, che sono state fatte analisi dettagliate da parte del software e che sono stati fatti altri confronti con fonti pertinenti, tutti elaborati e documentati su diverse centinaia di pagine.

La Commissione sottolinea inoltre di aver analizzato a fondo i ricorsi (presentati in primo grado), i quali però non hanno influito sul loro parere e sulle valutazioni che avevano presentato in precedenza.

Secondo informazioni non ufficiali l’incontro al FON si è concluso senza un epilogo e il decano Milija Suknovic ha detto ai giornalisti che sarebbe continuato, ma non ha voluto fornire dettagli. Durante la discussione sono state ascoltate opinioni diverse e alcuni professori hanno richiesto che la lettera del Comitato di esperti non fosse inviata al Comitato di etica professionale senza la decisione del Consiglio Accademico.

https://www.danas.rs/drustvo/cins-strucna-komisija-potvrdila-predjasnju-odluku-da-doktorat-malog-nije-plagijat/

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... FON, plagio, Sinisa Mali
tasse
La Serbia non è più nella “lista grigia dei paradisi fiscali” d’Europa

L’Agenzia per la lotta alla corruzione: “Non esiste alcun elemento per avviare procedimenti contro Sinisa Mali”

Chiudi