La cinese “ZiJin” ha venduto più di due tonnellate d’oro alla Banca Nazionale serba

La società “ZiJin Cooper Serbia” ha registrato un fatturato di 688 milioni di dollari nel 2020, il 34,39% in più rispetto all’anno precedente, e ha venduto più di due tonnellate d’oro alla Banca nazionale di Serbia (NBS).

Il fatturato di 70,6 mila tonnellate di catodi di rame è stato di 441,3 milioni di dollari, di cui 340,4 milioni di dollari per le esportazioni; i maggiori acquirenti sono stati Cina, Bulgaria, Turchia, Croazia e Italia.

L’azienda ha guadagnato altri 245,7 milioni di dollari dalla vendita di altri prodotti: oro, argento, platino, palladio, selenio e solfato di rame, e quasi la metà di questi è stata consegnata alla Banca nazionale di Serbia attraverso 2.056 chilogrammi d’oro.

In Cina sono state esportate 15,4 tonnellate di argento per 10 milioni di dollari, mentre in Svizzera sono stati venduti 11 chilogrammi di platino e meno di cento chilogrammi di palladio, per un valore complessivo di circa 7 milioni di dollari. Quasi 1.000 tonnellate di solfato di rame, per un valore di 1,7 milioni di dollari, sono state vendute sul mercato interno nel 2020 ed esportate in Ungheria, Bosnia ed Erzegovina e Bulgaria, ha affermato la società in una nota.

Nel gennaio 2021, la vendita dei beni della “ZiJin” valeva 65,6 milioni di dollari. Alla fine dello scorso anno, l’azienda era al terzo posto tra i 10 maggiori esportatori della Serbia, mentre nel 2019 occupava l’ottava posizione.

https://www.danas.rs/ekonomija/zidjin-prodao-narodnoj-banci-srbije-vise-od-dve-tone-zlata/

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... catodi di rame, NBS, oro
“Komercijalna Banka” è ufficialmente proprietà della slovena “NLB”

Mezzo miliardo è la perdita di rimesse dall’estero in Serbia

Chiudi