La cinese Hesteel acqusisce l’Acciaieria di Smederevo

L’offerta economica dell’azienda cinese “Hesteel” (denominazione precedente: HBIS) per l’acquisizione dell’Acciaieria di Smederevo è stata accettata da parte del governo serbo. L’acquirente offrirà lavoro a tutti i dipendenti dell’Acciaieria di Smederevo. L’investimento pianificato è di 300 milioni di dollari. Il primo ministro Aleksandar Vucic ha comunicato che queste sono  notizie positive per l’Acciaieria.

“Alla presenza dei rappresentanti di questa azienda cinese, la Commissione per la privatizzazione del Ministero dell’economia ha stabillito che l’offerta presentata è in accordo con il bando pubblico”, viene comunicato dal Ministero.

Il Governo ha cercato il partner per l’Acciaieria Smederevo, al prezzo iniziale di 45.700.000 di euro. L’acquirente ha offerto 46 milioni di euro, il che è stato confermato anche dal ministero competente. “Hesteel ha dato un’offerta vincolante per l’acquisizione di tutti i 98 beni immobili per il prezzo totale di 46 milioni di euro. L’offerta proposta è superiore rispetto al prezzo minimo indicato nel bando pubblico”, viene scritto nella comunicazione del ministero.

Il primo ministro, Aleksandar Vucic ha detto che questa è una notizia positiva per l’Acciaieria Smederevo. 

Anche i dipendenti sono contenti. Credono che la nuova azienda opererà meglio e che i loro posti di lavoro saranno salvati.

Infatti, nel 2003 l’Acciaieria sotto il nome “Sartid” è stata venduta all’azienda americana “US Steel” al prezzo di 23 milioni di dollari e fino a 2012 era uno dei esportatori maggiori della Serbia. A gennaio 2012 il governo ha comprato da US Steel l’Acciaieria Smederevo per una cifra simbolica: un dollaro. Il primo bando per la vendita è stato pubblicato nella primavera 2012 e non aveva avuto successo perchè non era arrivata nessuna offerta. L’altro bando è stato pubblicato a dicembre 2014 e, dopo le trattative senza successo con l’americana “Esmark”,  al bando per la gestione amministrativa di questa azienda ha vinto la HPK Engineering.

Lavoro per tutti i dipendenti dell’Acciaieria di Smederevo

“Hesteel” ha pianificato di offrire lavoro a tutti i dipendenti attuali, cioè a circa 5.050 persone per le quali saranno messi a disposizione i corsi di formazione professionale. Inoltre, i dipendenti avranno lo stesso livello dei salari e benefici indicati nell’esistente contratto collettivo.

Il ministero dell’economia ha comunicato che gli investimenti pianificati ammontano a 300 milioni di dollari. L’obiettivo è la modernizzazione dell’attrezzatura, il miglioramento  dell’efficenza, l’allargamento del programa di produzione e il miglioramento dell’ambiente. Il piano è raggiungere la capacità massima di 2,1 milioni di tonnellate di acciaio.

Il membro del Consiglio di Sorveglianza dell’Acciaieria, Bojan Bojkovic ha detto che ognuno che capisca i numeri sa cosa significa la privatizzazione dell’Acciaieria per la Serbia, ma anche per i 5.050 dipendenti, nonchè per altri 11-15.000 lavoratori per i fornitori.

“Aspettiamo di raggiungere le capacità massime fra tre-quattro anni. Però, 1,76 milioni di tonnellate all’anno è una cifra molto maggiore rispetto al livello attuale di produzione. Inoltre, fra due anni l’Acciaieria potrebbe realizzare un’esportazione di 1-1,5 miliardi di dollari”, ha detto Bojkovic.

“La cosa più importante è il fatto che un’azienda come “Hesteel” si è obbligata ad investire minimo di 300 milioni di dollari, nonchè salvare i posti di lavoro per tutti i 5.050 dipendenti dell’Acciaieria”, ha concluso Bojkovic.

(RTS, 06.04.2016.)

Share this post

scroll to top
More in privatizzazione, Smederevo
Quale destino per Telekom Srbija?

I cinesi comprano l’Acciaieria di Smederevo
Close