La Cina pronta ad aumentare gli investimenti in Serbia

La Cina è pronta ad aumentare il fondo per gli investimenti nell’Europa Sud-orientale.

Dopo l’apertura del primo forum serbo-cinese “L’economia e il commercio: occasioni per lo sviluppo”, il responsabile per gli affari economici dell’Ambasciata cinese a Belgrado, Julian Chi, ha dichiarato all’agenzia Tanjug che il proprio Paese è pronto ad aumentare i fondi destinati alla regione dagli attuali 10 miliardi di dollari a 100 miliardi. “Abbiamo intenzione di investire in tutti i settori economici nel vostro Paese, ma la realizzazione di questi investimenti dipende dal Governo serbo e dalle compagnie locali”, ha precisato Chi. Egli ha detto che nell’ultimo periodo la Serbia ha fatto più di tutti gli altri Paesi della regione, riuscendo ad attirare molti capitali cinesi, visto che sono già presenti tre/quattro grandi investimenti dell’Impero di Mezzo. Le imprese cinesi lavorano su progetti legati alle infrastrutture viarie (i maggiori sono il ponte sul Danubio a Zemun e tratti della nuova autostrada verso Obrenovac) e alla ristrutturazione della centrale idroelettrica di Kostolac. Altri investimenti, come quello per la realizzazione del canale Morava, sono pronti e attendono le decisioni delle autorità serbe. Per quanto riguarda la privatizzazione della società Vigneti di Vrsac, Chi ha dichiarato che la questione va risolta dagli organi competenti; egli ha precisato che l’azienda cinese ha comunque operato nel pieno rispetto di tutte le normative serbe.

(Tanjug, 02.12.2013)

srbija_kina

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... Cina
Il presidente della Repubblica Nikolić polemico sulla vicenda dei “Vigneti di Vrsac”

Prestito di un miliardo di dollari dalla Cina

Chiudi