La Brnabić sui dati Covid: “Le cifre non sono del tutto precise, il sistema è pessimo e lo miglioreremo”

La Premier della Serbia, Ana Brnabić, ha dichiarato nella conferenza stampa di ieri che negli ultimi quattro giorni si è osservata una notevole tendenza alla riduzione del numero di contagiati e ammalati e ha aggiunto che oggi si terrà probabilmente una riunione dello staff di crisi in cui verrà proposto l’obbligo di indossare le maschere nell’intero territorio del Paese.

“Oltre a ciò, ritengo positivo che il divieto di assembramenti pubblici resti in vigore in tutta la Serbia per le prossime due settimane, come a Belgrado. Non credo che abbiamo bisogno di celebrazioni e matrimoni ora, per non parlare delle proteste”, ha aggiunto la Brnabic.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

La Premier ha sottolineato che nuovi respiratori sono stati inviati anche a Valjevo, Smederevska Palanka, Požarevac, Užice e in alcuni luoghi della Vojvodina.

Ha inoltre affermato che continuerà a prendere in considerazione nuove misure restrittive.

Parlando dell’affidabilità dei dati sul numero di nuovi infetti e deceduti, la Prima Ministra ha affermato che le cifre non sono del tutto precise poiché il sistema di registrazione di questi dati è stato fatto in fretta e all’ultimo minuto.

“Quando abbiamo iniziato a combattere il coronavirus, non avevamo alcun sistema. Abbiamo creato un sistema “ad hoc”, che è pessimo e giustamente criticato. Abbiamo assunto 50 persone negli ospedali per la registrazione dei dati ma non è questa la strada. Il sistema è, quello che stiamo cercando di fare ora, cioè una scheda elettronica da cui estrai i dati dal sistema informativo sanitario; noi non abbiamo ancora questo sistema che però spero si realizzerà presto”.

“Non abbiamo motivo di mentire su questa cosa”, ha aggiunto.

Alla domanda se esiste la possibilità di consentire ai laboratori privati ​​di eseguire i test PCR per il coronavirus, la Brnabić ha risposto che non è sicura che ci siano le capacità, ma che ha loro offerto tale possibilità.

Brnabić o kovid podacima: Cifre nisu sasvim precizne, sistem je jako loš, napravili smo ga “ad hoc”, kako tako…

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Brnabic, coronavirus, COVID
Stampa estera: “Proteste caotiche a Belgrado, gas lacrimogeni e scontri”

Vucic presidente
Vučić: “Da venerdì a lunedì di nuovo il coprifuoco a Belgrado”

Close