La Brnabić a New York per attirare investimenti nel settore IT

La Serbia viene rappresentata a New York in questi giorni come una buona destinazione di investimento per le aziende high-tech. La Premier Ana Brnabic sta incontrando i rappresentanti delle società informatiche americane e dei gruppi di investimento.

Dopo la pandemia, tutti i Paesi stanno correndo per riprendersi il più rapidamente possibile e attirare il maggior numero possibile di investitori. Tra i più flessibili nella ricerca di nuovi mercati ci sono quelli del settore IT. La Premier Ana Brnabić incontra i rappresentanti di tali società a New York, nonché i rappresentanti delle start-up originarie della Serbia, quelle che operano a livello globale e sono alla ricerca di nuovi mercati.

La Brnabić afferma di aver già tenuto colloqui preliminari su ulteriori direzioni di sviluppo e come vantaggi della Serbia rispetto ad altri Paesi, sottolinea il fatto di essere tra i primi in Europa ad approvare leggi sulle criptovalute.

Secondo lei, la Serbia è anche tra i dieci migliori Paesi al mondo in termini di tecnologia blockchain e industria dei giochi e sempre di più si investe qui nella biomedicina. La Brnabić sottolinea che la Serbia ha fatto buoni investimenti strategici nell’istruzione dal 2016 introducendo le materie programmazione e l’informatica come obbligatorie nelle scuole primarie.

“Le capacità delle facoltà tecniche sono state ampliate, il numero di dipartimenti informatici specializzati è stato aumentato, si stanno facendo investimenti nei parchi scientifici e tecnologici e sono stati istituiti tre nuovi istituti di ricerca, incluso uno per lo sviluppo dell’intelligenza artificiale”.

La Premier sostiene che questo ha portato la Serbia ad essere un “gigante delle startup”, secondo i rapporti mondiali più credibili. “Poche settimane fa è stata pubblicata la lista UNESCO dei Paesi che si distinguono investendo in ricerca e sviluppo, secondo cui la Serbia è per la prima volta tra i primi 15 Paesi al mondo”, afferma la Brnabić.

“Gli investitori riconoscono la Serbia come una destinazione dove vale la pena venire, dove si possono informare su cosa è stato fatto per distinguerla rispetto a tutti nella regione e in Europa da farla così interessante come zona di investimento, non solo nell’apertura di una propria azienda ma anche investendo nelle nostre startup”.

Sembra che l’incontro più interessante possa essere quello con i rappresentanti della “Goldman Sachs”, gruppo multinazionale di investimento il cui nome da solo potrebbe aprire le porte a nuovi investitori.

https://www.rts.rs/page/stories/sr/story/13/ekonomija/4448177/ana-brnabic-njujork-predstavnici-it-komapnije.html

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top