La “BERS” investirà 600 milioni di euro in Serbia quest’anno; grande attenzione alla protezione ambientale

La Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (BERS) prevede di finanziare progetti per un valore di 600 milioni di euro in Serbia nel 2020, di cui la maggior parte destinata alla protezione ambientale, ha affermato Zuzana Hargitai, direttrice della stessa Banca per i Balcani occidentali.

“La maggior parte degli investimenti, circa il 70%, andrà al settore privato, sia attraverso istituti finanziari locali sia direttamente, e circa il 30% sarà investito nel settore pubblico”, ha dichiarato la Hargitai a “eKapija”.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

La “BERS” investirà maggiormente nella protezione ambientale, attraverso le energie rinnovabili, l’economia circolare, le città verdi, e il programma di misurazione intelligente nella società nazionale di energia elettrica (EPS). La Hargitai ha anche annunciato lavori sull’attuazione di una strategia del mercato dei capitali.

“Lavoreremo con le istituzioni finanziarie, il governo serbo e il Ministero delle finanze sull’attuazione di una strategia per l’attuazione di un mercato dei capitali, nonché sulla preparazione di società statali all’ingresso nel mercato azionario. Ci piacerebbe vedere un mercato dei capitali più attivo in Serbia”, ha concluso la Hargitai.

https://www.blic.rs/biznis/ebrd-ce-ove-godine-u-srbiju-uloziti-600-miliona-evra-oko-70-odsto-investicija-za/2c49xq1

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top