La BERS e l’Italia aiuteranno le ferrovie serbe a migliorare le proprie infrastrutture

La Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (BERS) ha lanciato tre progetti di assistenza tecnica per modernizzare la società statale serba di infrastrutture ferroviarie.

Il primo progetto mira ad aiutare le Ferrovie Serbe Infrastrutture a migliorare la propria governance aziendale, mentre il secondo progetto intende contribuire a migliorare le prestazioni operative della società, ha dichiarato la BERS in un comunicato stampa.

Il terzo progetto seguirà all’inizio del prossimo anno, con l’obiettivo di aiutare il settore ferroviario a creare un regolatore di mercato indipendente e a integrare le ferrovie serbe nel mercato dei trasporti dell’UE.

I progetti saranno finanziati dall’Italia, attraverso l’Iniziativa Centro Europea, e dalla BERS.

“I progetti che stiamo avviando oggi con il sostegno della BERS ci permetteranno di integrare le ferrovie serbe nel sistema di trasporto dell’Unione europea in modo più rapido e migliore”, ha dichiarato il direttore generale delle Infrastrutture ferroviarie serbe, Nebojša Surlan.

I tre progetti seguono il pacchetto finanziario di 2,2 miliardi di euro composto da un prestito d’investimento di 550 milioni di euro fornito dalla BERS, una sovvenzione d’investimento di 598 milioni di euro fornita dall’UE e un prestito d’investimento di 1,1 miliardi di euro prestato dalla Banca europea per gli investimenti per l’ammodernamento della ferrovia ad alta velocità di 230 km che collega Belgrado a Niš, ha dichiarato la BERS.

“Siamo lieti di unire le forze con i nostri partner europei per aiutare le Ferrovie serbe a migliorare ulteriormente gli standard in termini di governance e operatività”, ha dichiarato Matteo Colangeli, direttore della BERS per i Balcani occidentali. “Accelerare il passaggio dalla strada alla ferrovia è una priorità fondamentale per la BERS. A tal fine, stiamo finanziando progetti per il rinnovo del materiale rotabile, la riabilitazione dei binari e l’ammodernamento dei depositi ferroviari regionali, con l’obiettivo di rendere i viaggi in treno in Serbia più veloci, più comodi e più affidabili.”

(Danas, 29.11.2023)

https://www.danas.rs/vesti/ekonomija/ebrid-zeleznica/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
× Thinking to invest in Serbia? Ask us!