La BERS crea un fondo per le PMI dei Balcani occidentali

La Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (BERS) ha dichiarato di aver lanciato l’Enterprise Expansion Fund II (ENEF II), un fondo di investimento da 71 milioni di euro destinato alle PMI e alle aziende a media capitalizzazione dei Balcani occidentali, con il sostegno dell’Unione europea.

L’ENEF II ha raccolto 57 milioni di euro di impegni dai suoi investitori iniziali, che comprendono la BERS, l’UE, la Cassa Depositi e Prestiti italiana e la Kreditanstalt fuer Wiederaufbau tedesca, ha dichiarato la BERS in un comunicato stampa di mercoledì.

Inoltre, l’italiana Banca Intesa investirà fino a 7 milioni di euro, segnando il primo contributo del settore privato al fondo. L’UE corrisponderà a questo investimento, portando le risorse del fondo a 71 milioni di euro.

L’ENEF II fornisce alle aziende leader di mercato dei Balcani occidentali una serie di strumenti di finanziamento, tra cui equity, quasi-equity e finanziamenti di debito su misura, e mira a costruire un portafoglio di 15-20 aziende, con investimenti individuali che vanno da 500.000 euro a 8 milioni di euro.

Il Fondo è stato lanciato ufficialmente grazie all’organizzazione dell’Ambasciata d’Italia a Belgrado, alla presenza di Emanuele Giaufret, Ambasciatore dell’UE in Serbia, Luca Gori, Ambasciatore d’Italia in Serbia e Anke Konrad, Ambasciatore di Germania in Serbia, che hanno sottolineato le priorità comuni di promuovere la crescita del settore privato e l’ulteriore sviluppo economico nei Balcani occidentali. Oltre 70 aziende provenienti dalla Serbia, dall’intera regione e dall’Italia hanno partecipato all’evento per conoscere le opportunità di finanziamento ed esplorare potenziali collaborazioni.

Matteo Colangeli, direttore della BERS per i Balcani occidentali, ha dichiarato in questa occasione: “Accogliamo con grande favore la partecipazione di Banca Intesa all’ENEF II, che diventa così il primo investitore commerciale a contribuire al capitale del fondo. Questo aggiunge una nuova dimensione alla nostra ampia collaborazione con Banca Intesa in Serbia e nella regione. Siamo ansiosi di lavorare a stretto contatto per fornire il capitale necessario alle PMI innovative e ad alto potenziale”.

I Paesi dei Balcani occidentali comprendono Albania, Bosnia-Erzegovina, Kosovo, Montenegro, Macedonia settentrionale e Serbia. La regione rimane un’area strategica e un punto di riferimento per la BERS, che ha investito più di 18 miliardi di euro nelle sue economie.

(Nedeljnik, 14.03.2024)

https://www.nedeljnik.rs/ebrd-pokrece-enef-ii-fond-za-zapadni-balkan-uz-podrsku-eu-banca-intesa-se-pridruzuje-kao-investitor/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top