La Banca Mondiale riduce le previsioni di crescita del PIL serbo

Secondo il rapporto di giugno della Banca mondiale sulle prospettive economiche mondiali, la crescita del prodotto interno lordo della Serbia dovrebbe raggiungere il 3,2% quest’anno e il 2,7% nel 2023. La previsione di crescita globale per il 2022 è inferiore di quasi un terzo (- 2,9%).

La stima della crescita economica della Serbia per entrambi gli anni è stata ridotta dell’1,3% rispetto alle previsioni di gennaio. La Banca mondiale prevede inoltre che la crescita della Serbia nel 2024 accelererà al 2,8%, riferisce “RTS”. Sottolineando che l’attacco della Russia all’Ucraina ha aumentato i danni causati dalla pandemia e che molti Paesi stanno affrontando una recessione, la Banca Mondiale ha ridotto le sue previsioni di crescita globale nel 2022 di quasi un terzo, – 2,9%.

La guerra in Ucraina ha intensificato il rallentamento dell’economia globale, che ora sta entrando in un lungo periodo di crescita debole e aumento dell’inflazione, ha affermato la Banca Mondiale, avvertendo che le prospettive potrebbero anche peggiorare. Il presidente della Banca mondiale, David Malpass, ha dichiarato in una conferenza stampa che la crescita globale potrebbe scendere al 2,1% quest’anno e all’1,5% nel 2023, il che potrebbe ridurre la crescita pro capite quasi allo zero se i rischi negativi si realizzassero.

https://biznis.rs/vesti/svetska-banka-oborila-prognozu-privrednog-rasta-srbije-za-13-odsto/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top