“Kyungshin Holding e Vicerbo” aprono stabilimenti in Serbia – Nuovo investimento della “Mei Ta” a Obrenovac

Il Presidente serbo Aleksandar Vucic ha recentemente annunciato che la società coreana “Kyungshin Holding” aprirà presto uno stabilimento a Smederevska Palanka, e darà lavoro a oltre 700 persone, oltre ai 204 dipendenti che hanno già in Serbia.

Un’altra azienda straniera, la “Vicerbo”, sta per arrivare a Valjevo, mentre la “Barry Callebaut”, produttore di cioccolato e trasformatore di cacao svizzero, è a un mese dall’apertura dello stabilimento a Novi Sad.

L’azienda cinese “Mei Ta”, che produce parti di auto e moto in due stabilimenti nella zona industriale di Baric a Obrenovac, sta pianificando invece nuovi investimenti in quella località.

“L’idea iniziale della direzione della “Mei Ta” era quella di costruire qui un centro logistico che coprisse l’intera Europa. Successivamente, la direzione ha iniziato a considerare l’ampliamento della produzione, ovvero la realizzazione del terzo stabilimento, visti i buoni risultati produttivi. Entrambe queste opzioni sono ancora sul tavolo”, ha detto un portavoce del Comune di Obrenovac.

L’azienda attualmente impiega 3.000 persone a Obrenovac e le prime due fasi dell’investimento hanno mostrato risultati eccezionali.

Il primo stabilimento della “Mei Ta” a Obrenovac è stato aperto nel 2017 e il secondo solo due anni dopo. In entrambi gli stabilimenti sono stati investiti 150 milioni di euro, il 35% finanziati dallo Stato.

https://www.ekapija.com/news/3244869/uskoro-otvaranje-fabrika-kyungshin-holding-i-vicerbo-najavljene-investicije-u-priboju-proizvodnja

https://www.ekapija.com/news/3243328/mei-ta-planira-nove-investicije-u-obrenovcu-u-igri-gradnja-najveceg-logistickog

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... investimenti, Kyungshin Holding, Mei Ta
Ana Brnabic: “Nuovi investimenti in arrivo in Serbia”

La Serbia accoglie gli investimenti cinesi mentre i cittadini protestano

Chiudi