Krstic: la Serbia non è a rischio bancarotta

Il Ministro delle finanze Lazar Krstic ha dichiarato che la Serbia non è a rishio bancarotta e che a partire dal 2016 il debito pubblico inizierà a diminuire.

“Abbiamo preso misure assieme all’aapprovazione della legge di bilancio tese a evitare eventualità di questo genere”, ha detto Krstic, sottolineando l’importanza del fatto che le risorse dai prestiti che verranno attivati nei prossimi tre anni saranno indirizzate per progetti che incrementeranno il Prodotto Interno Lordo. Egli ha specificato che gran parte del debito pubblico serve a rifinanziare il debito stesso e il resto per finanziare il deficit creato dai buchi di bilancio frutto dello sbilancio tra quello che lo Stato incassa e quello che spende.

Il ministro ha sottolineato che la principale voce di spesa pubblica riguarda pensioni e stipendi pubblici. “E’ fondamentale reagire velocemente e lavorare alacremente perché finora abbiamo perso molte occasioni”, ha concluso Krstic.

(RTS, 04.01.2013)

lazar-krstic_0

 

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top