Kovacevic: “Media liberi rovescerebbero immediatamente Vucic”

Il vicepresidente del Partito popolare (Narodna Stranka), Siniša Kovačević, ha dichiarato che la “mostruosa torre governativa costruita dal Presidente della Serbia, Aleksandar Vučić, innalzata su una bolla di sapone, crollerebbe subito se ci fosse la libertà dei media nel Paese”.

“I media possono essere liberati solo ribellandosi e andando nelle strade, se non può essere altrimenti, e insistendo sul sostegno dell’Unione Europea affinché lo standard europeo dell’informazione venga trasferito a un Paese che ha l’ambizione di essere un futuro membro dell’UE”, ha detto ieri Kovacevic alla televisione di Zrenjanin “KTV”.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Alla domanda se vorrebbe essere ospite della radio e televisione nazionale serba “RTS”, Kovacevic ha risposto che “il suo senso di disgusto nei confronti della TV di Stato è forte” e che “quando qualcuno vuole trasformare un bordello in una biblioteca, allora non può avere lo stesso personale di prima che lavori come bibliotecario”.

“La frequenza nazionale è proprietà di tutti i cittadini, ed è per questo che le televisioni non hanno il diritto di avvelenare la nazione e ingannarla con contenuti idioti, e continue offese e attacchi all’opposizione, mentre il Presidente si fa vedere quando vuole”, ha detto Kovacevic.

Kovacevic ha aggiunto che Vucic ha definito l’opposizione “bugiarda e teppista” proprio su quelle frequenze, e queste non sono parole adatte a un Presidente ma “il dizionario di un codardo che non si fida di se stesso e nasconde la codardia con maggiore aggressività”.

“Abbiamo bisogno di spazio nei media per spiegare ai cittadini cosa offre il nostro partito, e quasi nessuno ce ne offre l’opportunità. Dobbiamo spiegare ai cittadini fino a che punto il governo è cattivo e quanto Vucic ci abbia privato dell’istruzione, dell’onestà e dell’integrità di base. Dobbiamo avere tutti la possibilità di spiegare i vantaggi del concetto politico che sosteniamo, mentre loro non ce lo danno, ed è per questo che è necessario insistere sulla libertà dei media”.

“Non si può essere felici in una società ingiusta, né si può lottare per la giustizia se non sei combattivo. Se loro hanno il coraggio di portare diplomi falsi e dottorati rubati come decorazioni, allora dobbiamo fare qualcosa anche noi. Viviamo in un sistema di valori che ci porterà alla rovina assoluta e la Serbia è vicina a un completo collasso demografico ed economico”, ha concluso il politico.

http://rs.n1info.com/Vesti/a661160/Kovacevic-Sloboda-medija-bi-odmah-srusila-Vucicevu-nakaznu-kulu-vladavine.html

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Aleksandar Vucic, libertà media, Narodna Stranka, RTS
Putin avrebbe cancellato il suo viaggio in Serbia

Lunedì i nomi dei nuovi Ministri

Close