Kosovo: Thaci scioglie il Parlamento dopo voto di sfiducia

Il Presidente del Kosovo Hashim Thaci ha firmato un decreto sullo scioglimento dell’Assemblea Parlamentare del Kosovo il 10 maggio, in seguito al voto tramite cui il Parlamento non ha accordato la fiducia al governo del premier Isa Mustafa.

Il decreto sulla scioglimento del Parlamento entra in vigore due giorni dopo la sua firma.

Il 10 maggio l’Assemblea del Kosovo ha espresso un voto di non fiducia nel governo, con 78 favorevoli e 34 contro. A sfiduciare il governo sono stati determinanti anche i voti dei deputati del Partito democratico del Kosovo, partner della coalizione dell’Alleanza democratica del Kosovo da cui proviene il premier Isa Mustafa. Anche i deputati della lista serba hanno votato contro il governo.

In conseguenza del voto di sfiducia e della dissoluzione dell’Assemblea, elezioni anticipate dovranno essere tenute in Kosovo entro un termine di 45 giorni: secondo le valutazioni dei media locali, le elezioni potrebbero tenersi verosimilmente l’11 o il 18 giugno.

Dopo la caduta del governo del Kosovo, ci si chiede ora chi potrebbe diventare il nuovo primo ministro. Secondo le indiscrezioni diffuse da Sputnik News, la scelta potrebbe ricadere su Ramush Haradinaj.

La caduta del governo a Pristina è iniziata con precisione con il “problema di demarcazione”, in corso dal 2015, quando l’opposizione guidata dal Movimento di AutoDeterminazione ha creato il caos sostenendo che al Montenegro sono stati concessi otto ettari di “terra del Kosovo”. Isa Mustafa e il leader del PDK Kadri Veseli, nonché alcuni deputati dell’ex coalizione di governo LDK-PDK, hanno tenuto ieri incontri separati nell’assemblea del Kosovo con l’ambasciatore statunitense e i rappresentanti dell’ufficio dell’UE a Pristina.

Secondo la relazione, per la prima volta da molto tempo è stata fatta una chiara distinzione a Pristina tra l’opzione civile guidata da Mustafa e quella che include “ex membri della KLA”.

Tuttavia, si prevede un forte scontro tra le parti guidate da Hashim Thaci e Ramush Haradinaj, considerate le più forti del Kosovo. Attualmente, Haradinaj gode di un leggero vantaggio, dopo essere stato sotto i riflettori per mesi a causa del suo arresto in Francia su un mandato per crimini di guerra emesso dalla Serbia. Dopo che un tribunale francese ha deciso di respingere la richiesta di estradizione in Serbia, Haradinaj è stato accolto come “un eroe nazionale e un martire”, secondo Sputnik.

(Beta, b92, 10.05.2017)

http://beta.rs/en/62551-thaci-dissolves-kosovo-assembly

http://www.b92.net/eng/news/politics.php?yyyy=2017&mm=05&dd=11&nav_id=101242

 

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Haradinaj, Hashim Thaci
Haradinaj: la Serbia protesta ma non interrompe le relazioni diplomatiche con la Francia

No all’estradizione di Haradinaj: le reazioni in Serbia

Close