Joe Biden chiederà alla Serbia il riconoscimento del Kosovo

Se c’erano dei dubbi sulla politica del Presidente americano Joe Biden nei confronti della Serbia e del Kosovo, ora non ci sono più. Nel suo primo messaggio alla Serbia, di congratulazioni in occasione della Festa nazionale del 15 febbraio, Biden ha affermato che gli Stati Uniti sostengono il raggiungimento di un accordo globale sulla normalizzazione con il Kosovo, con un “focus sul riconoscimento reciproco”.

Alla domanda se sia diplomatico inviare un messaggio in occasione di una Festa nazionale sulla necessità di riconoscere l’indipendenza di una parte del proprio territorio, gli interlocutori di “Nova.rs” affermano che i saluti di solito riflettono la posizione politica riguardo ai rapporti con uno Stato, e che la posizione di Biden e dell’amministrazione USA nei confronti della Serbia è chiara.

“A nome del popolo americano, porgo le mie sincere congratulazioni a lei e ai suoi concittadini in occasione della giornata del 15 febbraio”, ha detto Joe Biden nelle sue congratulazioni al Presidente Aleksandar Vučić, che rappresenta il suo primo messaggio ufficiale alla Serbia.

Biden ha sottolineato che gli Stati Uniti rimangono costantemente impegnati a migliorare la cooperazione economica, la stabilità regionale e i valori democratici, e ha menzionato il sostegno “incrollabile” all’integrazione europea della Serbia, nonché l’attuazione delle riforme necessarie.

Il nuovo Presidente americano è rimasto fermo sulla nota posizione degli Stati Uniti sulla necessità di raggiungere un “accordo globale di normalizzazione con il Kosovo, incentrato sul riconoscimento reciproco”.

Questo atteggiamento di Biden e degli Stati Uniti nei confronti del Kosovo non è inaspettato, ma è insolito che si menzioni nelle congratulazioni in occasione della più grande Festa nazionale.

Per i diplomatici, tuttavia, non c’è nulla di controverso. Zoran Milivojevic afferma che le congratulazioni del Presidente americano, che in questo caso è un documento politico, mostrano chiaramente le intenzioni della politica estera statunitense e le relazioni con la Serbia.

“Per me è una cosa prevista, ed è in linea con quanto avremmo potuto intuire dalla campagna elettorale e da quei due documenti, ma anche dalla costituzione della politica dei Democratici, che ha annunciato Biden. Questo è il primo documento politico chiaro da cui si può riconoscere la posizione dell’amministrazione americana relativa ai rapporti con la Serbia, ma anche ad altre questioni nella regione”, afferma Milivojevic.

Dice che le congratulazioni, di regola, riflettono la posizione politica riguardo alle relazioni con uno Stato, ma anche “riguardo altre questioni importanti per lo Stato che invia il biglietto di auguri, e che riguardano anche lo Stato a cui viene inviato il biglietto di auguri”.

Prva poruka od Bajdena i odmah hladan tuš za Beograd

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top