Jeremic: “Vietato dire che Vucic sbaglia”

Il Presidente del Partito Popolare (Narodna Stranka) Vuk Jeremic ha dichiarato che la Serbia è entrata nella fase in cui l’inibizione di idee diverse è diventata parte della vita politica, come proprio accade nei regimi totalitari, aggiungendo che oltre agli attacchi a persone che non si adeguano sempre più vengono posti ostacoli e proibizioni alle iniziative dei partiti di opposizione.

A tal merito Jeremic ha ricordato che i membri del suo partito sono obiettivo di frequenti attacchi mentre tengono conferenze od organizzazno altre attività politiche e in un’intervista a Espreso egli ha dichiarato che dietro questi attacchi ci può essere solo l’attuale governo: “Il solo potere oggi in Serbia che ha il potere di fare o di non  fare è il governo, in maniera istituzionale o extra istituzionale”.

Il leader del Partito Popolare ha detto che l’unità dei partiti di opposizione è fondamentale per perseguire un cambio di regime e che il suo partito sta attivamente partecipando alle attività dell’Alleanza per la Serbia. “Il solo partito che nel frattempo sta crescendo in termini organizzativi è il Partito del Popolo. Noi metteremo le nostre capacità a disposizione dei partner dell’Alleanza per la Serbia senza gelosie”. In merito alla posizione del Governo sul Kosovo, Jeremic ha dichiarato che non si è mai stati tanto vicini alla ridefinizione delle frontiere tra la Serbia e il cosiddetto Kosovo. Secondo Jeremic non si è mai tanto negoziato dietro le quinte tanto intensamente sulle nuove demarcazioni territoriali e questo processo sta giungendo al termine. “Se non faremo qualcosa per evitare questo scenario, l’anno prossimo il Governo apporrà la firma a un accordo legalmente vincolante per il riconoscimento del Kosovo come membro delle Nazioni Unite, aprendo la strada al progetto della “Grande Albania”.

Alla domanda in merito alla sua affermazione che la diplomazia serba ha bisogno di cambiamenti urgenti e radicali, Jeremic ha affermato che la diplomazia serba ha bisogno di nuovo di essere coinvolta nelle relazioni internazionali del nostro paese, mentre invece la situazione della politica estera del paese peggiora anche a causa del fatto che i consulenti e diplomatici nel circuito della Presidenza della Repubblica non hanno il coraggio di evidenziarne gli errori. “Ovviamente questa è una tendenza non solo nelle relazioni internazionali ma in ogni ambito, perché una sola persona gestisce tutto. Questo fatto non avrà buone conseguenze, specialmente in diplomazia”, ha concluso Jeremic.

Danas, 29.10.2018, https://www.danas.rs/politika/jeremic-vucicu-ne-smeju-da-kazu-da-gresi/

 

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... Partito Popolare
Jeremic
Jeremic: “I negoziati riguardo la demarcazione in Kosovo avvengono dietro le quinte!”

Chiudi