Jelena Milic tra i 28 eletti di Politico Europe

La lista stilata da Politico Europe delle 28 personalità che possono avere un impatto e influenzare gli eventi nel contesto europeo per il prossimo 2017 include sindaci, imprenditori, attivisti, giornalisti, tralasciando i leader politici, e non fanno eccezione i personaggi selezionati dai sei paesi dei Balcani.

L’elenco è stato pubblicato da Politico, la rivista settimanale di affari con sede a Bruxelles, per la seconda volta mercoledì. Nella prima lista dei 28, risalente al 2015, i Balcani erano rappresentati da tre personalità.

Quest’anno i redattori hanno selezionato dalla Bulgaria, Irina Bokova, direttore generale dell’UNESCO, e dalla Serbia Jelena Milic, un attivista euro-atlantica. Nello scenario della Romania figura di spicco è invece risultata essere Marian Godina, un poliziotto divenuto sensazionalmente celebre per la sua notevole onestà. In Kosovo, Politico ha individuato Shpend Ahmeti, sindaco di Pristina, per il suo ruolo di “costruttore della nazione” e per gli sforzi da lui compiuti nel migliorare le condizioni di vita dei 350.000 abitanti della capitale del Kosovo. All’interno della lista solo un politico di richiamo viene citato: il presidente Recep Tayyip Erdogan.

Per quanto riguarda la Serbia, Milic viene definita un'”atlantista audace”. Il capo del think tank di Belgrado, il Centro per gli studi euro-atlantici (CEAS), è considerato “uno dei più strenui sostenitori dell’adesione della Serbia all’UE e alla NATO – e forse il critico più schietto nei confronti dell’influenza russa nel paese. “L’atteggiamento filo-occidentale e la volontà di Milic a confrontarsi con i nazionalisti della Serbia l’hanno resa un bersaglio. Ha ricevuto così tante minacce di morte che è costretta a vivere sotto protezione della polizia”, viene sottolineato nelle motivazioni della sua scelta.

In Romania, i redattori di Politico hanno scelto un poliziotto onesto che ha osato denunciare il suo capo su Facebook dopo che quest’ultimo gli aveva detto di non segnalare un caso. Tra una manciata di leader civici della lista, il vincitore per il 2017 è il sindaco di Londra Sadiq Khan, lodato per le sua politica consensuale e centrista.

Altre personalità sulla lista per il 2017 sono il giornalista investigativo Edouard Perrin, l’Alto rappresentante dell’Unione europea Federica Mogherini, il miliardario filantropo George Soros e un curatore del museo dal Belgio.

I redattori di Politico hanno spiegato così il criterio alla base della lista: “abbiamo sondato la nostra rete e sollecitato le candidature da parte dei nostri lettori, e da questi nomi abbiamo selezionato, dopo una lunga consultazione interna, la lista definitiva, classificando le personalità in base alla portata del loro impatto. Semplicemente ricoprire una posizione pubblica di spicco in Europa non garantisce il posizionamento all’interno della lista”.

(BalkanInsight, 07.12.2016)

http://www.balkaninsight.com/en/article/six-balkan-personalities-named-to-shape-europe-in-2017-12-07-2016#sthash.IeJBc8a6.dpuf

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... Bruxelles, CEAS, NATO
Vucic: nessuna pressione per l’adesione alla NATO

Le Fortezze sul Danubio in mostra a Bruxelles

Chiudi