Izetbegovic: “Visiteremo la Serbia il 22 luglio”

Il  membro della Presidenza della Bosnia ed Erzegovina, Bakir Izetbegovic, ha confermato che, insieme con gli altri due membri del capo di Stato collettivo, visiterà Belgrado il 22 luglio e accetterà la mano tesa di riconciliazione offertagli del primo ministro serbo Aleksandar Vucic.

Bakir Izetbegovic ha detto che, “dopo l’incidente a Srebrenica, bisogna andare a Belgrado per incoraggiare il primo ministro serbo Aleksandar Vucic a continuare nella direzione che  aveva iniziato”, viene riportato dall’agenzia di stampa “Tanjug”, e ha aggiunto che a Potocari vi sono stati numerosi problemi di sicurezza, dicendo inoltre che l’ospite della cerimonia non è stato lui, ma il Comitato Organizzatore per l’anniversario dei crimini di Srebrenica.

Izetbegovic  ha ribadito che alla commemorazione è venuto un po ‘più tardi a causa del traffico pesante, e quindi, non è riuscito a salutare il primo ministro serbo, e tra i molti ospiti non sapeva neanche dove il primo ministro serbo fosse stato collocato. “C’era un grosso errore quanto al  posizionamento degli ospiti della commemorazione, cosa che è stato estremamente rischioso”, ha detto Izetbegovic, sottolineando che si aspetta i risultati delle indagini e che le autorità dello Stato faranno tutto il possibile per rintracciare i colpevoli e ha aggiunto inoltre che se ne parlerà a Belgrado.

 

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top