Izetbegovic: spero che la Bosnia-Erzegovina riconosca il Kosovo

Il membro musulmano della Presidenza della Bosnia-Erzegovina, Bakir Izetbegovic, è insoddisfatto della condizione del Sangiaccato in Serbia, e sostiene che la Bosnia-Erzegovina riconoscerà unilateralmente l’indipendenza del Kosovo.

Secondo Izetbegovic, la Bosnia dovrebbe averlo già fatto: “Per quanto mi riguarda, l’indipendenza del Kosovo dovrebbe essere stata riconosciuta molto tempo fa. Naturalmente, questo ora irrita le nostre controparti”, ha dichiarato in un’intervista rilasciata a Deutsche Welle (DW).

Alla domanda diretta sul riconoscimento dell’indipendenza del Kosovo da parte della Bosnia-Erzegovina (BiH), Izetbegovic ha semplicemente dichiarato: “Spero che lo farà”.

Izetbegovic, leader della parte musulmana della Bosnia, aggiunge di avere buoni rapporti con tutti i leader politici in Sangiaccato, e di non essere soddisfatto della posizione di questa regione, popolata per lo più da musulmani, in Serbia, ritenendo infine la Serbia dovrebbe abbandonare il suo controllo paternalistico.

La Serbia, Izetbegovic aggiunge, dovrebbe smettere di imporre le proprie opinioni sul Sangiaccato in particolare quando si tratta di quanti musulmani dovrebbero entrare nelle forza di polizia qui, o di quanti saranno nominati giudici, o del nome che verrà scelto per le scuole.

“Devi lasciare che la gente respiri, costruisca infrastrutture…”, sostiene Izetbegovic, anche leader del partito SDA in Bosnia.

Diversi mesi fa, il Presidente del Kosovo ha esortato la Bosnia a riconoscere l’indipendenza del Kosovo, provocando la risposta immediata da parte dei rappresentanti serbi nelle istituzioni della Bosnia-Erzegovina.

Il Ministro degli Esteri della BiH, Igor Crnadak, ha dichiarato a fine settembre che la Bosnia-Erzegovina non solo non riconoscerà il Kosovo, ma non lo avrebbe nemmeno considerato. Il Presidente dell’entità serba in Bosnia-Erzegovina, la Repubblica Srpska (RS), ha anche confermato che il Kosovo non verrà riconosciuto.
“Senza il consenso della RS, la Bosnia-Erzegovina non può e non riconoscerà il Kosovo – poiché tutte le parti della RS hanno raggiunto un accordo su questo tema”, ha affermato Milorad Dodik.

Izetbegovic conferma questo dettaglio nell’intervista a Deutsche Welle, puntualizzando: “Senza il consenso degli altri due membri della Presidenza della Bosnia-Erzegovina, in particolare il suo membro serbo, questa decisione non può essere presa”.

(Blic, 13.11.2017)

http://www.blic.rs/vesti/republika-srpska/izetbegovic-nadam-se-da-ce-bih-priznati-kosovo/kb0wbny

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top