L’italiana Ondaplast arriva a Subotica

L’azienda italiana Ondaplast ha acquistato un edificio dell’ex centro di distribuzione Metro Cash and Carry a Subotica, in previsione dell’apertura di una fabbrica di prodotti in plastica.

Come ha annunciato il sindaco di Subotica Bogdan Laban per Magyar Szo, la società inizierà ad operare nel regime di zona franca questo agosto, e il piano di Ondaplast prevede l’assunzione di un centinaio di lavoratori.
Per quella data dovrebbe essere completata la ricostruzione della struttura, che si estende su 10.000 metri quadrati, insieme alla successiva installazione di attrezzature per la produzione di articoli in plastica di varie dimensioni e forme. 
I prodotti includono cestini per frutta e verdura, casse per bottiglie, scatole per imballaggio, pannelli posteriori per frigoriferi e altri oggetti di varie forme e scopi.
Ondaplast è il secondo nuovo investitore italiano a Subotica. Ricordiamo infatti che Caminada sta attualmente costruendo uno stabilimento nella zona franca di Mali Bajmok, con l’intenzione di investire 5 milioni di euro e impiegare 120 persone nei prossimi cinque anni.
(eKapija, 11.01.2018)

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top