Italia – Serbia: Italian Design Day 2024, a Belgrado mostra e seminario dedicati all’arredamento italiano contemporaneo

L’Ambasciatore d’Italia in Serbia, Luca Gori, ha aperto oggi presso il Museo della Scienza e della Tecnica di Belgrado la mostra di pezzi d’arredo italiano dal titolo “Fabbricare valore. Inclusività, innovazione e sostenibilità”, che sarà visitabile fino al 31 marzo. L’iniziativa è stata realizzata dall’Ufficio ICE di Belgrado in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia, l’Istituto Italiano di Cultura di Belgrado, Confindustria Serbia e Camera di Commercio Italo-Serba in occasione dell’Italian Design Day 2024 (IDD2024).

I pezzi di arredo italiano esposti sono stati messi a disposizione dalle aziende importatrici Artefacto, Alba Dominante, Mega Concept, Nitea e Novolux: pezzi iconici del design “Made in Italy” tra sedie, poltrone e complementi d’arredo che coniugano bellezza estetica, funzionalità e materiali di altissima qualità, esaltando il concetto di “bello e ben fatto”. Grazie alla collaborazione con BeDeM- Belgrade Design Market, inoltre, è stata esposta anche un’esclusiva selezione di sedie di design italiano dal 1940 agli anni 2000, inclusi pezzi originali di designers come Pier Luigi Colli, Paolo Buffa e Pierluigi Molinari. Spazio anche per il design contemporaneo, come le famose “Rabbit Chairs” di Qeebo.

In occasione dell’apertura della mostra, il designer italiano Alberto Maria Prina ed il Prof. Zoran Đukanović hanno tenuto un seminario aperto ad architetti, esperti del settore e studenti della Facoltà di Architettura dell’Università di Belgrado e incentrato sulla storia del design italiano, rispettivamente sul viaggio della sedia come paradigma e sulla sua influenza nella vita quotidiana in Jugoslavia e Serbia.

Il Direttore dell’Ufficio ICE di Belgrado, Antonio Ventresca ha preso spunto dall’interessante intervento del designer Prina per rilevare come “la sedia sia stata, nei decenni, non solo espressione dell’evoluzione del gusto, ma anche oggetto privilegiato per l’impiego di materiali e tecniche innovative”. 

“L’Italia è leader mondiale nel design. Il settore del mobile e dei complementi d’arredo rappresenta una delle voci più importanti del nostro export. La filiera legno arredo genera un fatturato di oltre 56 miliardi di euro ed esportazioni per oltre 17 miliardi di euro”, ha dichiarato l’Ambasciatore Gori. “Il design – ha aggiunto Gori – rappresenta uno dei pilastri delle nostre attività di promozione integrata anche in Serbia, dove è molto apprezzata la nostra capacità di combinare i valori della tradizione e dell’artigianalità con le più moderne tecnologie e con la grande attenzione alla sostenibilità ambientale”.

 

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top