Israeliani comprano all’asta i locali dell’ex Depo

I locali dell’ex Depo di Kralja Aleksandra Blvd 142, dove un centro commerciale è bruciato poco più di tre anni fa, sono stati venduti ad un’asta pubblica per 4,15 milioni di euro. Come afferma il Segretariato della Città per i Beni e gli Affari Legali, la proprietà è stata venduta al miglior offerente, la società BKA Development, Beoinfo.

Come affermato, oltre a BKA Development, anche Belestate, società di Belgrado, ha presentato un’offerta all’asta per Depo.

Il prezzo iniziale era di 4.078.620 euro.

Secondo l’Agenzia dei registri delle imprese, la società è stata fondata circa 20 anni fa, più precisamente, il 26 settembre 2017, con sede a Neznanog Junaka St 7 a Savski Venac, con Markovic registrato come l’unica persona responsabile in esso. Il capitale iniziale ammontava a 100 dinari.

Markovic ha dichiarato ad Insider che Depo è stata effettivamente acquistata da investitori israeliani, le società Yossi Avrahami e Almogim Holdings, già attive a Belgrado nel progetto relativo all’ex ambasciata statunitense a Kneza Milosa.

Ha spiegato di essere apparso all’asta come acquirente per “questioni procedurali e amministrative” e che l’acquisto è stato fatto in nome del consorzio israeliano diretto da Nir Makdasi.

Quando Insider ha chiesto che cosa dovrà essere costruito nei locali dell’ex Depo, Markovic ha specificato che non è ancora stato deciso.

“Poiché non sappiamo se compreremo la terra all’asta, la decisione su ciò che verrà costruito non è ancora raggiunto. So solo che sarà qualcosa di bello, moderno e contemporaneo nel contesto di Belgrado”, ha aggiunto Markovic.

(eKapija, 09.10.2017)

http://www.ekapija.com/en/real-estate/1902263/KZIN/israelis-buy-former-depo-bka-development-pays-over-eur-4-million

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top