Irinej: la Serbia non concederà mai il Kosovo

La Serbia non può concedere il Kosovo e Metohija, ha dichiarato Irinej, 45° Patriarca della Chiesa Ortodossa Serba (SPC) nel corso di un’intervista. Il Patriarca ha anche dichiarato che “non è tempo” per la visita di Papa Francesco in Serbia.

“Il Kosovo può essere rubato e occupato come lo è oggi, ma la Serbia non può mai dire “lo consegneremo”, perché quando si dà qualcosa come un regalo, lo si perde per sempre; e quando qualcosa viene rubato con forza, potrebbe tornare indietro allo stesso modo”, ha dichiarato Irinej a Hram TV.
Secondo la sua dichiarazione, “lo Stato (Serbia) compie sforzi significativi per cercare di mantenere il Kosovo come parte della Serbia e trovare una soluzione politica che soddisfi entrambe le parti”.
“Il Kosovo è la nostra storia, cultura, spiritualità ed è pieno dei nostri valori sacri ortodossi”, ha affermato il Patriarca (“Il Patriarca”), secondo cui, inoltre “il tempo non è arrivato” per la visita di Papa Francesco in Serbia. “Quando parliamo dei desideri del vescovo romano (il Papa) di visitare la Serbia, li approviamo e andrebbe bene per il nostro popolo, tenendo conto delle relazioni con i nostri vicini più prossimi, i croati”, ha osservato Irinej.
Ha spiegato che la Serbia vuole migliorare i suoi rapporti con la Croazia e che la visita del Papa “sarebbe sicuramente di grande aiuto” in tal senso. Tuttavia, Irinej ha aggiunto: “Ma proprio a causa di queste relazioni attraverso la storia… Noi crediamo che il tempo non sia ancora arrivato. Tutto ciò che potrebbe peggiorare le nostre relazioni bilaterali, è qualcosa che non vorremmo che accada”, ha sottolineato il Patriarca, senza, però, essere più specifico. 
(Independent Balkan News Agency, 04.01.2018)

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top