Iniziata la costruzione del gasdotto South Stream

A Sajkas e’ iniziata ufficialmente la costruzione del gasdotto South stream attraverso la Serbia.

Il segnale per iniziare la saldatura delle prime componenti di collegamento del Gasdotto a Sajkas, è stato dato dal Presidente della Serbia Tomislav Nikolic attraverso un collegamento video diretto da Belgrado. “Avete aspettato molto, iniziate”, ha detto Nikolic.

Alla cerimonia dell’inizio dei lavori nel Palazzo di Serbia sono stati presenti anche il primo ministro Ivica Dacic, I ministri dell’energia della Russia e della Serbia Aleksandar Novak e Zorana Mihajlovic, il presidente del Consiglio amministrativo della Gasprom Aleksej Miler ed il direttore generale dell’azineda pubblica Srbijagas Dusan Bajatovic. Il primo ministro Dacic ha detto che il collegamento al South stream è il primo progetto di investimento infrastrutturale energetico dopo alcuni decenni e che la Serbia sarà uno snodo  importante per la fornitura del gas, ma anche un partner di fiducia per l’ intera regione. Si tratta di uno degli investimenti più significativi nel paese degli ultimi decennia, pari a un valore di 1,9 miliardi di euro, il quale dovrebbe consentire alla Serbia di acquisire un’ulteriore valenza e peso geopolitico. Nikolic ed il presidente di Russia hanno scambiato le congatulazioni per l’inizio della costruzione del gasdotto South Stream.

Sono stati firmati tre contratti per la sezione del South Stream attraverso la Serbia

I tre  contratti che consentono la costruzione della sezione serba del gasdotto sono stati firmati nel corso di una cerimonia ufficiale nel Palazzo di Serbia, il contratto sul finanziamento dell’opera è stato firmato dal direttore dell’azienda pubblica Srbijagas Dusan Bajatovic e dal presidente del consiglio di amministrazione della Gasprom Aleksej Miler. Il contratto in merito al trasporto del gas è stato firmato da Bajatovic, Miler ed dal vice direttore del settore progettazione della Gasprom Aleksantar Siromjatin. Il contratto che dichiara la sezione serba del South Stream progetto di importanza strategica nazionale è stato firmato dal ministro dell’energia di Serbia Zorana Mihajlovic, da Sirjomatin e da Bajatovic.

La sezione del South Stream che attraverserà la Serbia sarà lunga 421 km. I lavori di costruzione dovrebbero finire  tra due anni . La capacita’ del gasdotto in Serbia sara’ 40,5 miliardi di metri cubi all’anno. La costruzione verra’ realizzata dalla società copartecipata con  sede in Svizzera “South stream Srbia”, che vede con la Srbijagas con una quota del 49% e la Gasprom con la quota del 51%. Il vice direttore della Gazprom Aleksandar Siromjatin ha detto che le prime forniture di gas verranno erogate entro la fine del 2016.

(Blic, 24.11.2013)

 

Share this post

scroll to top
Read previous post:
I russi acquistano Komercijalna Banka o Intesa?

A Belgrado i migliori cardiologi francesi
Close