Iniziata a Zrenjanin la costruzione di una fabbrica di pneumatici cinese; mancano però gli studi sull’impatto ambientale

Lo studio sulla valutazione dell’impatto ambientale della futura fabbrica di pneumatici a Zrenjanin doveva essere condotto prima dell’inizio della costruzione di qualsiasi struttura di quel complesso? O è sufficiente che i cittadini ne vengano a conoscenza solo quando inizieranno a essere costruiti gli impianti di produzione? Biologi, avvocati, diverse organizzazioni da un lato e le autorità dall’altro, hanno opinioni diverse.

Per il progetto, definito di importanza nazionale, i lavori sono iniziati lo scorso anno. Ma lo studio sulla valutazione dell’impatto ambientale è ancora in fase di studio.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

“Una fabbrica di pneumatici è qualcosa che è immediatamente associato a una tecnologia “sporca”. Non sto dicendo che deve essere così, ma ogni persona normale che si vuole garantire un’esistenza sicura deve chiedersi quali sono i rischi che la accompagnano. Siamo convinti che debba esserci una valutazione per questa cosa”, afferma Zorica Radišić della ONG “Građanski preokret”.

Per una città in cui era vietato bere l’acqua per 16 anni, questo problema ha un peso speciale. Tuttavia, quando è stata chiesta una valutazione sull’impatto ambientale l’anno scorso, la risposta è stata che sarebbe seguita nelle fasi successive. Ora, il Comune, in un annuncio sul giornale locale, ha invitato gli interessati a dire se ritengono che questa valutazione sia necessaria per la costruzione delle strutture ausiliarie della futura fabbrica, per le quali ha rilasciato un permesso di costruzione durante lo stato di emergenza.

“Ci sono molte iniziative che hanno richiesto quella documentazione giorno e notte e hanno presentato delle osservazioni. Non ho visto da nessuna parte che qualcuno abbia valutato affermativamente tale intenzione futura”, ha aggiunto Radisic.

Esattamente 215 lettere sono arrivate all’indirizzo dell’amministrazione comunale di Zrenjanin, ma sono state dichiarate infondate poiché riguardano impianti di produzione e non strutture per le quali l’investitore ha chiesto un permesso; questa è la spiegazione dell’amministrazione di Zrenjanin. Tale spiegazione non è accettabile per l’Istituto di regolamentazione per le energie rinnovabili e l’ambiente (RERI), che ha anche chiesto alle autorità della Provincia di annullare il permesso di costruzione rilasciato.

“La costruzione e la realizzazione di un tale progetto implica la costruzione di strutture accessorie e precedenti i lavori che l’investitore ha già iniziato a implementare, ma che non realizzerebbe se non avesse intenzione di costruire la struttura principale, cioè la fabbrica di pneumatici. La valutazione dell’impatto ambientale doveva essere effettuata all’inizio”, spiega Jovan Rajić del RERI.

Che l’investitore violi i regolamenti, con il tacito sostegno della città, della provincia e dello Stato, è la posizione di tale organizzazione. D’altra parte, il Segretariato provinciale per l’energia, l’edilizia e i trasporti afferma che, secondo loro, sono state rispettate le norme legali.

“Non abbiamo ricevuto commenti dal sindaco sulla costruzione della fabbrica di pneumatici a Zrenjanin. E comunque dalla società “Mašinoprojekt kopring” di Belgrado, che è autorizzata a presentare la documentazione necessaria per ottenere il permesso di costruzione per conto dell’investitore, “Linglong International Europe”, apprendiamo che due studi sulla valutazione dell’impatto ambientale saranno presto disponibili in tre settimane.

Uno alla vigilia della costruzione degli impianti di produzione, su cui il Comune, di nuovo in un annuncio sul giornale locale, ha invitato i cittadini a dichiararsi entro il 15 giugno, e l’altro per l’ultima fase dei lavori, che invece l’opinione pubblica interessata leggerà solo sui giornali.

http://rs.n1info.com/Biznis/a608299/Linglong-fabrika-guma-nema-studiju-uticaja-na-zivotnu-sredinu.html

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... fabbrica pneumatici, impatto ambientale, Linglong International Europe"
Media alta nella città di Pirot grazie alla Tigar Tyres e al Corridoio 10

Chiudi