Inizia la manifestazione “Sotto le chiome dello Strand”

La manifestazione “Sotto le chiome di Strand” inizia oggi e durerà fino all’11  agosto.

Per il sesto anno di fila la Biblioteca comunale di Novi Sad, Heror Media Pont e il Centro per lo sviluppo dei media locali e delle minoranze organizzano quest’evento che ha l’obiettivo di promuovere la lingua delle minoranze, la cultura e la tradizione delle comunità delle minoranze che vivono  in Vojvodina.

Attraverso i laboratori, che si terranno ogni giorno lavorativo dalle 19 alle 20 in Biblioteca sullo Strand, i bambini da 5 a 12 anni avranno l’occasione di imparare circa 20 parole al giorno e di conoscere la cultura e la tradizione delle comunità ungheresi, rumene e russine.

La novità di quest’anno è che sul programma si trovano anche le lezione della lingua dei segni. L’obiettivo è quello che i bimbi conoscono la lingua dei segni perché è la lingua materna di chi ha un grado di perdita dell’udito.

Di sabato vengono organizzati i quiz dove verranno verificate le cose imparate durante la settimana. Dato che uno degli obiettivi è anche di promuovere stare attivamente nella natura, anche quest’anno in collaborazione con la Comunità forestale di Beocin, i quiz saranno tenuti sulla località Rim a Fruska gora in mezzo al bosco sopra il villaggio di Beocin. La località Rim è nella proprietà della Comunità forestale Beocin, l’associazione più vecchia d’Europa di proprietari privati delle foreste creata nel 1903.

Per i partecipanti di laboratori sono previsti anche premi di valore.

L’inaugurazione della filiale della Biblioteca sullo Strand si terrà il 1agosto.

Tutte le informazioni si possono trovare sulla pagina Facebook della manifestazione “Pod krošnjama na Štrandu”.

(021, 19.07.2018, http://www.021.rs/story/Novi-Sad/Vesti/192325/Pocinje-manifestacija-Pod-krosnjama-na-Strandu.html )

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... Cultura, minoranze
Tornano a Belgrado i film spagnoli più amati !

Scheletri dal Viminacium a Belgrado per il “Museum Night”

Chiudi