Infrastrutture ferroviarie: prestito dalla Cina per 270 mln di euro

Il Ministero delle Infrastrutture della Serbia ha dato notizia martedì della stipula di un accordo con la Export-Import Bank of China per un prestito di 297,6 milioni di dollari (269,2 milioni di euro) per la revisione del tratto Stara Pazova-Belgrado della linea ferroviaria che collega la capitale della Serbia a Budapest, capitale dell’Ungheria.

Il prestito sarà rimborsato in 20 anni, compreso un periodo di tolleranza di cinque anni e le opere di ricostruzione inizieranno quest’anno, ha dichiarato in un comunicato il Ministero.

“La ferrovia ad alta velocità da Belgrado a Budapest è il progetto più importante dell’iniziativa “Nuova via della Seta”, perché si trova sulla strada principale dal porto greco del Pireo all’Europa centrale”, ha affermato il Ministro dell’infrastruttura Zorana Mihajlovic, intervenendo a margine della cerimonia ufficiale di firma del prestito, come citato nella dichiarazione.

La linea ferroviaria è di importanza strategica per la Serbia, poiché diventerà il percorso più veloce per le esportazioni verso i paesi dell’UE, ha dichiarato Mihajlovic, a seguito della firma dell’accordo di prestito, alla presenza del Primo Ministro cinese Li Keqiang e del suo omologo serbo Aleksandar Vucic.

Grazie alla realizzazione del progetto, i cittadini serbi potranno quindi viaggiare da Belgrado a Novi Sad in meno di un’ora, ha aggiunto Mihajlovic.

La Cina, la Serbia e l’Ungheria hanno firmato un memorandum d’intesa per la ricostruzione del percorso ferroviario di 370 km nel dicembre 2014.

(See News, 16.05.2017)

https://seenews.com/news/china-lends-300-mln-to-serbia-for-railway-overhaul-project-568841#sthash.q0XOeZC1.dpuf

This post is also available in: English

Share this post

One Reply to “Infrastrutture ferroviarie: prestito dalla Cina per 270 mln di euro”

  1. jj ha detto:

    What was done with the 800 million euro donation from Russia, about 6 or 7 years ago, to the Serbian Railways? Has that been spent or not?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... Cina, ferrovie, infrastrutture, Nuova via della seta
Vucic a Pechino: la Serbia potrebbe ospitare il prossimo summit della Nuova Via della Seta

Putin: Serbia tra i 50 paesi interessati a cooperazione con l’UEE

Chiudi