Infrastrutture: 500 mln di euro dalla Turchia

La Turchia ha stanziato circa 500 milioni di euro per finanziare progetti per infrastrutture in Serbia. Allo stato attuale, “viene cercato un modello per questo finanziamento”, ha riferito l’agenzia di stampa Tanjug venerdì.

“Non è possibile affermare ora se i prestiti saranno concessi alle aziende edili turche che parteciperanno alle gare in Serbia per la costruzione di strade, o se verrà previsto un altro tipo di prestito a tassi di interesse più favorevoli, ma la costruzione di infrastrutture rappresenterà sicuramente una delle priorità”, ha dichiarato il Ministro e uno dei vice PM, Rasim Ljajic, rispondendo ad una domanda posta in Parlamento dal deputato Muamer Zukorlic.

Ljajic, responsabile del Ministero del Turismo e delle Telecomunicazioni, ha aggiunto che una visita da parte dei rappresentanti della turca Eximbank è prevista nel mese di novembre, quando “esclusivamente i tassi di interesse” saranno all’ordine del giorno.

La Ministra delle Costruzioni, trasporti e infrastrutture, Zorana Mihajlovic, rispondendo alla stessa domanda, ha affermato che negli ultimi tre anni sono stati realizzati significativi investimenti nel sistema dei trasporti: nel 2015 sono stati investiti 82 milioni di dinari per la manutenzione regolare delle infrastrutture stradali nel comune di Novi Pazar, nel 2016 110 milioni e nel 2017 210 milioni.

“Abbiamo ricevuto 400 milioni di euro, 300 milioni da un prestito della Banca Mondiale, BEI e EBRD e 100 milioni dal bilancio statale per riabilitare 1.000 chilometri di strade. Abbiamo un piano quinquennale che stablisce quali strade sarano interessate dai lavori di ammodernamento: abbiamo cercato di coprire i tratti più critici, e 250 chilometri in quella parte della Serbia sono programmati per essere ristrutturati nel 2018 e 2019”, ha chiarito Mihajlovic.

Durante una recente visita del Presidente turco Recep Tayyip Erdogan sono stati discussi i tassi di interesse “e reputiamo che il 6.5 o 5.5% sia inaccettabile per noi”.

“Ci è stato promesso un tasso di interesse inferiore al 2,5%, aspetteremo che sia così. Stiamo aspettando i negoziati, e mi auguro che come stato saremo in grado di fornire garanzie per il credito per ulteriori investimenti in strade”, ha concluso Mihajlovic.

(In Serbia, 28.10.2017)

Turkey to finance infrastructure projects in Serbia

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top