Industria del legno, grande potenziale della Serbia

Anche se l’industria del legno in Serbia registra un’esportazione annuale di oltre 550 milioni di dollari, le potenzialità delle foreste serbe sono insufficientemente utilizzate. Gli esperti ritengono che la crescita della produzione e lo sfruttamento più efficacie contribuiranno all’aumento di oltre 25% della partecipazione dell’industria del legno al prodotto interno lordo e alla crescita dell’esportazione per oltre 600 milioni di dollari.

In Serbia ci sono circa 2.250.000 ettari delle foreste. L’azienda pubblica “Foreste della Serbia” (Srbija Sume) gestisce 900.000 ettari. La crescita annuale ammonta a 3,3 milioni di metri cubi di materiale. Però, il potenziale delle foreste non è sfruttato sufficientemente per soddifare i bisogni dell’industria del legno. 

L’industria del legno in Serbia occupa 23.000 lavoratori. A livello annuale  si realizza un surplus di oltre 250 milioni di dollari grazie alle esportazioni, perchè la produzione si fonda solo sulla lavorazione del legno. 

“Secondo alcune progettazioni, questa industria dovrebbe assumere altre 12.000 persone e superare l’esportazione totale di un miliardo di dollari”, ha detto Ratko Ristic, il decano della Facoltà delle scienze forestali a Belgrado.

L’esperienza dei paesi vicini dimostra che i risultati dell’esportazione sono migliori se si aumenta l’incidenza dei prodotti finali e si diminiusce l’esportazione delle materie prime. Per realizzarlo, gli esperti ritengono che servano nuove direttive e concetti di sfruttamento forestale, nonchè  investimenti relevanti.

(RTS, 10.04.2016.)

 

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... industria
Ogni 27 dipendenti in Serbia, un dirigente

La svizzera “Namics” apre un ufficio di rappresentanza e annuncia investimenti in Serbia

Chiudi