Ombre sull’incontro Mogherini-Haradinaj

Il Capo della Politica Estera dell’Ue, Federica Mogherini, avrebbe abbandonato venerdì l’incontro del Consiglio dell’AS, offesa da una richiesta del Primo Ministro kosovaro Ramush Haradinaj.

Questo è quanto riportato dall’agenzia di stampa Tanjug venerdì, secondo cui “fonti presenti all’incontro hanno riferito che Haradinaj ha insistito per un maggiore coinvolgimento degli Stati Uniti nel processo di dialogo tra Belgrado e Pristina, mediato dall’UE”. Mogherini, offesa personalmente dalla richiesta, avrebbe abbandonato la riunione del Consiglio prima della sua conclusione.

Più tardi, lo stesso giorno, l’agenzia ha citato la portavoce della Commissione europea, Maja Kocijancic, la quale ha negato la notizia, affermando che Mogherini “non ha lasciato la riunione del Consiglio di stabilizzazione e associazione UE-Kosovo”.

“La riunione del Consiglio si è svolta e l’Alto Rappresentante (Mogherini) è stata presente tutto il tempo”, ha comunicato Kocijancic in una dichiarazione a Tanjug.

Nel suo articolo originale, l’agenzia ha riferito di aver appreso in modo non ufficiale dalle fonti di Bruxelles il messaggio dell’UE a Haradinaj, secondo cui “il Kosovo deve lavorare seriamente sulla sua prospettiva europea e sfruttare l’opportunità che l’intera regione ha in termini di prospettiva europea”.

In precedenza, una conferenza stampa congiunta pianificata di Mogherini e Haradinaj era stata improvvisamente cancellata. La ragione, secondo la spiegazione ufficiale da parte dell’UE, sarebbe da imputare a “questioni di agenda”.

I corrispondenti dal Kosovo hanno riportato da Bruxelles a proposito di “una brutta atmosfera” durante l’incontro, svoltosi venerdì mattina nel palazzo del Consiglio europeo. Si è trattato della prima visita ufficiale di Haradinaj a Bruxelles da quando è diventato Primo Ministro. Oltre a partecipare alla riunione del Consiglio di stabilizzazione e associazione (Consiglio SA) tra l’Unione europea e il Kosovo, Haradinaj ha parlato a livello bilaterale con Mogherini e con il Commissario europeo Johannes Hahn.

Una dichiarazione congiunta è stata pubblicata dopo la riunione di venerdì sul sito web dell’UE per l’azione esterna, senza menzionare la conferenza stampa annullata o la notizia dell’abbandono.

“Il Consiglio SA ha ricordato che l’Accordo di stabilizzazione e associazione (ASA) rappresenta il fulcro delle relazioni tra l’UE e il Kosovo. Fornisce il quadro contrattuale entro il quale l’UE e il Kosovo intensificheranno la loro cooperazione e riesamineranno gli sviluppi delle loro relazioni. Il Kosovo ha sottolineato il proprio fermo impegno a fornire rapidamente riforme chiave dell’ASA, come identificato nell’agenda europea di riforma, in stretto coordinamento con le istituzioni dell’UE, in vista di un progresso continuo nel suo percorso europeo”, ha affermato la dichiarazione, proseguendo: “Il Consiglio SA ha esaminato i recenti sviluppi chiave relativi all’adempimento dei criteri politici, nonché lo stato dei lavori in merito ai criteri economici, alla cooperazione finanziaria e all’attuazione dell’ASA. Ha preso atto dei risultati del Comitato di stabilizzazione e associazione svoltosi il 5 ottobre. La riunione ha discusso le priorità di riforma nell’ambito dell’ASA, in settori quali lo stato di diritto e le riforme giudiziarie, il rispetto dei diritti fondamentali, la riforma della pubblica amministrazione, lo sviluppo economico, l’istruzione e l’occupazione. L’agenda di riforme europee concordata congiuntamente dovrebbe servire da linea guida per i risultati concreti. L’incontro ha sottolineato l’importanza di un impegno continuo nel dialogo agevolato dall’UE tra Pristina e Belgrado e l’attuazione di tutti gli accordi già raggiunti senza indugio. Ha accolto con favore gli ultimi progressi compiuti in tale direzione e ha sottolineato la necessità che tutti gli accordi raggiunti dal dialogo siano attuati senza ulteriori ritardi.

L’incontro è stato presieduto dal Primo Ministro Ramush Haradinaj e co-presieduto dall’Alto rappresentante per la Politica Estera e di Sicurezza Federica Mogherini, mentre il Commissario Johannes Hahn ha rappresentato la Commissione europea. Hanno partecipato anche il Ministro Behgjet Pacolli, il Ministro Dhurata Hoxha e il Ministro Abelardo Tahiri”.

(In Serbia, 18.11.2017)

https://inserbia.info/today/2017/11/eu-denies-mogherini-walked-meeting-haradinaj/

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Commissione Europea, Federica Mogherini, Haradinaj
mogherini
Mogherini: fiducia nel dialogo Belgrado-Pristina

Juncker
Juncker: Serbia nell’UE prima del 2025

Close