Incontro di Palmer con Vucic: Pristina deve abolire le tasse per poter tornare ai negoziati

Gli Stati Uniti vogliono abolire le tasse imposte da Pristina alle merci provenienti dalla Serbia, per fare in modo che entrambe le parti tornino al tavolo dei negoziati e raggiungano un accordo di pace, che faciliterà il futuro europeo non solo della Serbia e del Kosovo, ma anche di tutti i Balcani occidentali, ha dichiarato il vice segretario di Stato per gli affari europei ed eurasiatici, Matthew Palmer.

Dopo l’incontro con il presidente serbo Aleksandar Vucic, Palmer ha detto che ha parlato con lui su come riprendere il dialogo sulla normalizzazione dei rapporti tra Belgrado e Pristina, perché gli Stati membri ritengono questo processo molto importante per entrambe le parti.

Palmer ha aggiunto di aver detto esplicitamente a Vucic, che Belgrado può contare sul sostegno degli Stati Uniti per la prospettiva europea della Serbia e ha detto di aver parlato di molti altri aspetti della cooperazione, così come in materia di cooperazione economica.

“Gli Stati Uniti si sono impegnati ad investire in Serbia e io incontrerò le società statunitensi che investono qui, per parlare delle opportunità economiche per gli uomini d’affari americani e del danno che gli affari americani stanno subendo a causa delle tasse di Pristina”, ha affermato Matthew Palmer.

Rispondendo alla domanda su che cosa si aspetta dall’incontro programmato a luglio, a Parigi, Palmer ha detto che gli Stati Uniti sostengono ciò che stanno facendo i partner europei.

“Non posso dire quale sarà l’esito dei colloqui a Parigi, ma la nostra lotta comune è di raggiungere un accordo che contribuirà alla normalizzazione delle relazioni, spero che l’incontro sia costruttivo e che entrambe le parti si muovano verso un accordo”, ha detto.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Vucic: Si raggiungerà una soluzione per il Kosovo solo con la conversazione e il rispetto da parte di entrambe le parti

Il presidente della Serbia ha dichiarato di essere d’accordo con Palmer sul fatto che solo con il dialogo e il rispetto per gli interessi della popolazione serba ed albanese, si potrà arrivare ad una soluzione per il Kosovo.

Parlando ai giornalisti dopo un incontro con i diplomatici degli Stati Uniti a Belgrado, Vucic ha detto che lui e Palmer hanno avuto un “dialogo molto aperto e concreto” sulle relazioni tra Belgrado e Pristina e sulle ragioni del ritardo del dialogo.

“Abbiamo discusso su come lavorare insieme per mantenere la pace e la stabilità e su come creare condizioni di vita normale per i serbi in Kosovo. Le nostre posizioni sono diverse, gli Stati Uniti hanno riconosciuto l’indipendenza del Kosovo, ma siamo assolutamente d’accordo sul fatto che solo attraverso i colloqui, e rispettando gli interessi dei serbi e degli albanesi, si possa arrivare ad una soluzione”, ha affermato Vucic.

Vucic: Nel nostro futuro dobbiamo avere buoni rapporti con gli Stati Uniti

Il Presidente della Serbia Aleksandar Vucic, ha detto che “nel 1999 non vi era alcuna ragione sufficiente per l’aggressione della NATO contro la Jugoslavia”, ma ha aggiunto che se i cittadini della Serbia pensano che anche in futuro si dovrebbe continuare con le cattive relazioni con gli Stati Uniti, devono trovare un nuovo presidente e un nuovo governo.

Egli afferma che la NATO aggressione ha portato via molte vite umane e distrutto famiglie ed infrastrutture economiche e politica in Serbia, e ha portato a decenni di relazioni cattive con l’intero Ovest. Vucic ha detto che il popolo serbo ha ingiustamente pagato un caro prezzo, anche se, come ha detto, “non siamo sempre stati deli angeli nemmeno noi”.

Secondo Vucic, la Serbia deve imparare a rispettare il suo passato, ma soprattutto a rispettare il futuro dei propri figli.

“È nostro compito non dimenticare le cose, ma ritengo anche sia più importante ciò che accadrà di ciò che è stato. Dobbiamo concentrarci sul futuro, e nel nostro futuro dovremmo avere buoni rapporti con gli Stati Uniti. Io farò del mio meglio per costruire queste relazioni”, ha detto Vucic.

Photo Credits:”N1″

http://rs.n1info.com/Vesti/a490717/Palmer-sa-Vucicem-Ukinuti-takse-da-bi-se-obe-strane-vratile-pregovorima.html?fbclid=IwAR1myq6BaXu8_pAFJN1qFddMyMf_zTZUtIYeppJTOLC5rlUUesTcfizs30M

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Aleksandar Vucic, Assemblea del Kosovo, Kosovo, Matthew Palmer, NATO '99
Vucic: Le elezioni parlamentari, provinciali e locali si terranno in primavera del 2020

Freedom House: Il leader della Serbia è un maestro nel creare nuove realtà

Close