Inaugurato il gasdotto “Turkish Stream”; la Serbia riceverà il primo gas a maggio o settembre

I Presidenti di Turchia e Russia, Recep Tayyip Erdogan e Vladimir Putin, hanno inaugurato ieri ufficialmente il gasdotto “Turkish Stream” ruotando simbolicamente una valvola su un palco, dove sono stati raggiunti dal Presidente serbo Aleksandar Vucic e dal Primo Ministro bulgaro Boyko Borisov.

Putin ha affermato che l’apertura del gasdotto “Turkish Stream” è importante non solo per la Russia e la Turchia, ma anche per altri Paesi dell’Europa meridionale:

“La messa in servizio del gasdotto conferma che la partnership tra Russia e Turchia sta dando risultati”, ha detto Putin alla cerimonia, ricordando che per tre decenni la Russia ha fornito 24 miliardi di metri cubi di gas alla Turchia, mentre ora circa 16 miliardi passeranno attraverso due condotte.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

“Sfortunatamente siamo collocati in una regione difficile, ma la Turchia e la Russia stanno cooperando nell’interesse dei popoli di entrambi i Paesi e dell’Europa”, ha detto Putin.

Gran parte del gas è prevista per il mercato turco e una parte ancora in costruzione dovrebbe fornire energia ai paesi dell’Europa e dell’Unione europea in futuro. Il gasdotto è lungo 930 chilometri e in parte passa sotto il Mar Nero.

Anche gli operai di entrambi i lati del gasdotto, dalla Russia e dalla Turchia, hanno preso parte alla cerimonia tramite un collegamento video.

Il Presidente serbo Aleksandar Vucic ha dichiarato di aspettarsi che la Serbia si colleghi con il gasdotto turco a maggio o settembre 2020, e ha dichiarato che l’investimento nel transito del gas sarà ripagato tra 10,12 anni.

Lo stesso Vucic ha affermato che l’attuazione del progetto assicurerà il progresso dell’industria e dell’economia, nonché un combustibile più economico e un’energia più sicura.

Il flusso turco in Serbia avrà una capacità di 13 miliardi di metri cubi e dalla Serbia, oltre all’Ungheria, si diramerà verso la Bosnia ed Erzegovina e altri Paesi dei Balcani.

Photo credits: “Tanjug-AP”

Gasovod Turski tok pušten u rad, Vučić kaže da će se Srbija spojiti na njega u maju ili septembru

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Aleksandar Vucic, Erdogan, gasdotto Turkish Stream
Quali conseguenze nelle relazioni tra Serbia e Croazia dopo l’elezione di Zoran Milanovic alla presidenza?

Vucic: “Non correrò per la presidenza del mio partito”

Close