Inaugurata a Belgrado una mostra di fotografie di guerra intitolata “Saluti dall’Ucraina”

In occasione dei 150 giorni dall’inizio dell’aggressione russa contro l’Ucraina è stata inaugurata ieri a Belgrado una mostra di fotografie di guerra intitolata “Saluti dall’Ucraina”, organizzata dall’Iniziativa dei giovani per i diritti umani (YIHR) in collaborazione con l’Ambasciata di Ucraina.

La mostra di fotografie che testimonia le conseguenze dell’invasione russa dell’Ucraina è stata inaugurata dall’ambasciatore del Paese in Serbia, Volodymyr Tolkach, che ha ringraziato i diplomatici presenti e “tutti coloro che proteggono il popolo ucraino e infondono fiducia nella vittoria”.

Il discorso dell’ambasciatore è stato interrotto da un gruppo di persone radunate davanti all’intero spazio espositivo con bandiere russe, foto scattate durante i bombardamenti della Serbia il quale ha intonato altre canzoni patriottiche. “Non stiamo solo difendendo l’Ucraina. La dirigenza russa non cerca nemmeno di nascondere di considerare l’Ucraina solo un passo verso la prossima avanzata verso l’Occidente. Tra le altre cose, gas e petrolio sono armi con cui si spara a tutti i Paesi europei”, ha affermato l’ambasciatore.

https://www.danas.rs/kultura/u-beogradu-otvorena-izlozba-fotografija-o-ratu-u-ukrajini/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top