In Serbia si vende miele contraffatto

Circa il 95% di miele contraffatto si trovava sul mercato in Serbia cinque anni fa, mentre i dati delle ispezioni ufficiali indicano che oggi il miele falso copre il 30% del mercato dei prodotti delle api del Paese.

Rodoljub Zivadinovic, presidente dell’Unione apicoltori della Serbia (SPOS), aggiunge che la lotta dell’organizzazione e degli apicoltori che fanno il loro lavoro in modo onesto ha dato i suoi frutti e che l’ispezione veterinaria è riuscita a eliminare i grandi contraffattori dai mercati.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Queste erano aziende che si occupavano solo della vendita di miele contraffatto, e non della sua produzione, quindi la lotta contro i contraffattori, osserva Zivadinovic, deve continuare.

Al fine di affrontare il problema serbo del miele finto sul mercato e assicurarsi che i consumatori mangino il vero prodotto delle api, Zivadinovic ritiene che una soluzione sia una sanzione più pesante per i contraffattori.

“Ci sono aziende in Serbia che si occupano della contraffazione del miele, l’ispezione le sorprende al lavoro nei negozi, il miele viene campionato, quindi viene determinato che non è genuino, pagano le multe e vanno avanti…”, spiega Zivadinovic.

Secondo lui, una punizione sistematica di tali contraffattori sarà adottata come nei Paesi occidentali. Tuttavia, crede, non prenderà vita rapidamente o facilmente. Una di queste misure potrebbe essere la chiusura dell’attività per due anni.

Secondo le stime di SPOS, il miele falso in Serbia ha un valore di circa 1,5 milioni di euro all’anno, mentre i dati sulle vendite di miele illegale non sono disponibili.

Il miele falso è più comunemente prodotto mescolato con lo zucchero o con lo sciroppo di mais (glucosio-fruttosio), che può ancora essere trovato nei negozi più piccoli e in alcuni mercati, la maggior parte in Vojvodina.

I consumatori infatti, pensando di acquistare vero miele, acquistano invece un “chilo di zucchero”:

“Il miele vero deve cristallizzare, alcuni in un mese, alcuni in uno o due anni, alcuni addirittura in quattro. Quando il miele si cristallizza in un barattolo dall’alto verso il basso, puoi essere quasi sicuro al 100% che il miele è genuino”, spiega Zivadinovic.

Lo stesso consiglia anche ai consumatori che quando acquistano il miele ne controllino l’aspetto, perché nessun miele naturale può essere completamente cristallino ma deve essere un pò torbido.

https://www.novosti.rs/vesti/naslovna/ekonomija/aktuelno.239.html:846051-Fals-30-posto-meda-Kupci-dobijaju-kilo-secera-umesto-pravog-meda

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top