In Serbia sempre più persone donano il fegato

Grazie al trapianto di organi, quindici pazienti in Serbia hanno ricevuto un nuovo fegato quest’anno. Fino a pochi anni fa, il numero massimo di donatori, in particolare di questo organo, variava da uno a tre donatori all’anno.

Anche se la situazione è drasticamente migliorata, il numero di donatori in Serbia non è ancora sufficiente e in lista d’attesa al momento ci sono 2.000 persone, che aspettono un rene, il cuore, la cornea o un’altro organo.

Dr. Natasa Petrovic, del team per i trapianti del Pronto soccorso del Centro Clinico di Serbia, afferma che all’aumento del numero dei donatori ha contribuito la modifica alla Legge sul trapianto di organi umani e le numerose campagne che miravano a cambiare l’opinione pubblica su questo problema.

Vuoi aprire una società in Serbia in pochi giorni? Clicca qui!

I pazienti che si trovano in lista per un trapianto sono classificati in base alla gravità della loro malattia e in base ad altre caratteristiche di salute. Esistono liste di attesa uniche, dalle quali vengono chiamati due o tre candidati gravemente malati.

“Questi tipi di operazioni vengono svolte al Centro Clinico di Serbia, di Nis, di Novi Sad e alla Accdemia Medica Militare (VMA). La capacità del Pronto soccorso è ampia e tali operazioni potrebbero essere eseguite in quantità molto maggiori. Tuttavia, il numero di donatori è ancora insufficiente.

Negli ultimi cinque anni sono stati effettuati un totale di 45 trapianti di fegato, mentre circa 30 pazienti sono attualmente in lista d’attesa per questo organo. La lista d’attesa più lunga è però per il rene, con oltre 700 persone che attendono il loro trapianto.

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top