In Serbia presto lavoratori dall’India, dal Pakistan e dalla Turchia?

La mancanza di manodopera è al centro del Business Forum di Kopaonik di quest’anno e le previsioni sono che la Serbia dovrà presto importarla. “Abbiamo due problemi quando si tratta di carenza di manodopera: ci mancano lavoratori non qualificati e qualificati. Temiamo che presto dovremmo importarne da Paesi terzi, come India, Pakistan e Turchia”, ha dichiarato Dragan Pavelic, direttore della società “Strabag”.

Lo stesso ha aggiunto che nella costruzione di edifici a pochi piani la ditta “Strabag” fa ancora affidamento sulle capacità locali e che il problema più grande è nella costruzione di edifici a molti piani. Pavelic ha sottolineato che la mancanza di lavoratori istruiti, specialmente ingegneri, è particolarmente significativa.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

“La forza lavoro altamente qualificata si dirige verso ovest e siamo contenti quando vanno nelle nostre società in Austria o Svizzera, ma certo ciò indebolisce la nostra posizione in Serbia. Non possiamo far arrivare forza lavoro da Paesi terzi e questo è un problema”, ha affermato Pavelic.

Dubravka Negre, capo dell’ufficio dei Balcani occidentali nella Banca europea per gli investimenti, ha dichiarato che la questione dovrebbe essere valutata da due punti di vista:

“L’afflusso di manodopera è un indicatore del progresso dell’economia, ma penso che lo Stato dovrebbe essere più preoccupato per il deflusso di manodopera”, ha affermato la Negre durante la tavola rotonda.

Srbija će uskoro uvoziti zaposlene iz Indije, Pakistana i Turske? – Odlazak radnika veliki problem za domaću privredu

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Business Forum Kopaonik, India, Pakistan, Serbia
Il Viber banking presto in Serbia?

La Serbia tra le migliori destinazioni invernali per la Cina

Close