In Serbia presenti bombe inesplose ancora degli anni ’90

Su più di 150 luoghi in Serbia sono presenti bombe inesplose ancora del 1999, alcune delle quali sono ad una profondità di 20 metri, ha detto l’agenzia Beta presso il Centro per lo sminamento.

La superficie nella quale si trovano le bombe comprende circa 2,5 milioni di metri quadri, per lo più nei comuni di Sjenica, Tutin, Uzice, Bujanovac, Raska e Nis.

“Si sospetta che, dopo gli incendi e le esplosioni in depositi militari (Paracin, Kraljevo, Vranje, Leskovac, Kragujevac), al di fuori degli accampamenti militari ci siano ancora vari tipi di ordigni inesplosi nella superficie di circa 18,5 milioni di metri quadrati”, riporta il Centro.

Vuoi aprire una società in Serbia in pochi giorni? Clicca qui!

Secondo i loro dati, ci sono ordigni inesplosi anche sotto l’acqua in 11 punti nei fiumi Sava e Danubio. Come riportano, nella “Djerdapska klisura” sul Danubio, nei pressi di Prahovo, nel 1944 sono state affondate navi da guerra tedesche con mine anti-nave e altri ordigni.

Nel comune di Bujanovac durante il conflitto 2000-2002 sono stati localizzati gruppi di mine in un’area di 2,2 milioni di metri quadrati.

“Lungo tutto il territorio della Serbia, durante le due guerre mondiali, si sono verificati conflitti armati di varia intensità e contaminazioni di vario tipo con ordigni inesplosi risalenti a quel periodo. Per questo tipo di ritrovamento è responsabile il Settore per le situazioni di emergenza del Ministero degli Interni”, hanno spiegato dal Centro per lo sminamento.

Quest’anno il governo serbo ha stanziato 230.000 euro per lo sminamento nel comune di Bujanovac, e con i soldi della Fondazione Internazionale per il rafforzamento dlla sicurezza delle persone (ITF), soldi degli USA e della Corea, saranno rimosse mine sulla superficie di circa 500.000 metri quadrati.

“La Russia finanzia un progetto per la rimozione degli ordigni inesplosi nell’area contaminata di Paracin, su oltre 600.000 metri quadrati. Questo progetto è iniziato alla fine di agosto e durerà fino alla fine di quest’anno”, hanno annunciato dal Centro.

http://rs.n1info.com/a417589/Vesti/Na-150-lokacija-u-Srbiji-nalaze-se-neeksplodirane-bombe-iz-1999.-godine.html

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top