In Serbia aumento dei prezzi del carburante

Il prezzo del carburante in Serbia continua ogni giorno a salire. Così, negli ultimi giorni, il prezzo del diesel ha incredibilmente raggiunto i 175 dinari al litro.

I proprietari delle stazioni di servizio sostengono che le ragioni di questo aumento sia l’aumento in borsa del prezzo globale del petrolio greggio e il basso livello d’acqua del Danubio, e aggiungono che non possono prevedere fino a che punto i prezzi saliranno.

I prezzi del carburante nelle pompe di benzina in Serbia non mostrano alcun segno di cambiamento, in quanto il normale diesel che ora costa 170 dinari al litro e il diesel con gli additivi speciali costa 175 dinari al litro.

È molto difficile valutare al momento se l’aumento dei prezzi si fermerà. Nebojsa Atanackovic, uno dei proprietari di AD Nafta, dice che spera che la nuova tendenza dei prezzi elevati del carburante si fermi e che non ci siano più aumenti dei prezzi in un futuro vicino.

Vuoi aprire una società in Serbia in pochi giorni? Clicca qui!

Perché i prezzi aumentano?

Gli esperti dicono che i prezzi del carburante stanno aumentando principalmente a causa del crescente prezzo mondiale del petrolio greggio a causa della crisi in Iran. Secondo l’Associazione delle compagnie petrolifere della Serbia, il prezzo globale del petrolio di tipo Brent ha smesso di crescere il 3 ottobre.

“Resta da vedere se il Brent rimarrà a questo livello e per quanto tempo rimarrà. Il mese scorso, il prezzo di questo tipo di petrolio greggio è salito del 22% a 86,29 USD al barile, raggiungendo il prezzo più alto degli ultimi quattro anni”, afferma l’Associazione.

Crescita continua dei prezzi nel mercato serbo

L’Associazione delle compagnie petrolifere spiega che in questo periodo prima che le sanzioni statunitensi contro l’Iran abbiano luogo, nessuno può sapere con certezza se una fornitura globale di petrolio greggio sarà in grado di soddisfare la domanda attuale, il che ha portato a notevoli fluttuazioni dei prezzi nel corso della settimana passata.

“Ad esempio, martedì, dopo la chiusura delle borse, i prezzi sono cresciuti rispetto al giorno precedente, eppure, nei cinque giorni precedenti, sono diminuiti”, spiega l’Associazione.

Fornitura del mercato nazionale compromessa

“Inoltre, la fornitura di gasolio è diminuita in modo significativo, principalmente a causa di diversi mesi di problemi nella fornitura di carburante importato e del suo trasporto attraverso il fiume Danubio. A causa del livello estremamente basso dell’acqua, le navi che trasportano i derivati ​​del petrolio sono in grado di caricare solo un terzo della loro capacità, e in qualche occasione nemmeno così tanto. Tutto ciò ha portato ad un aumento del costo del trasporto per unità di produzione e alla mancanza di carburante importato. Dobbiamo tenere a mente che il diesel produce il 34% dell’intero consumo di carburante in Serbia”, spiega l’Associazione.

 

https://www.blic.rs/biznis/moj-novcanik/175-dinara-za-litar-dizela-cene-goriva-i-dalje-divljaju-a-prete-nam-i-nova/vpenpcz

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... Aumento prezzi, Danubio, Diesel, Domanda mondiale, Petrolio greggio
In Serbia l’età media delle automobili è di 15 anni

Secondo gli analisti lo Stato non perderebbe molto con la riduzione delle accise sul carburante

Chiudi