In Serbia 741.000 disoccupati

Il direttore del Servizio nazionale per l’occupazione (NSZ), Zoran Martinovic ha detto che in Serbia la percentuale di disoccupazione è al 17,6%. Secondo Martinovic, questo Servizio ha registrato 741.000 disoccupati.

Alla conferenza stampa tenuta a Cacak, Martinovic ha detto che il numero dei disoccupati in Serbia è diminuito di 52.000 unità rispetto al primo trimestre dell’anno, mentre il percentuale della disoccupazione è diminuita di 3,2%.

Ci sono varie ragioni per le quali è diminuita la percentuale di disoccupazione: è stato creato un ambiente d’affari più favorevole, sono state emanate leggi importanti come la Legge sul lavoro e gli emendamenti alla Legge sui contributi per la previdenza sociale, nonché si vede il grande impatto dell’attività dell’Ispettorato del lavoro sulla riduzione del lavoro in nero”, ha detto Martinovic.

La maggioranza dei disoccupati hanno solo la licenza della scuola elementare oppure della scuola media.

Martinovic ha detto che ora si assumono di più gli ingegneri specializzati nelle teconologie informatiche, ingegneri elettrici ed elettrotecnici, gli esperti nel settore finanziario, farmacisti, medici specialisti, nonché ceramisti, saldatori e cuochi.

Per quanto riguarda le autorità locali, esse hanno fondi per intraprendere attività per aumentare l’occupazione, però il problema è che NSZ non ha dato il suo supporto finanziario negli ultimi due anni”, ha detto il direttore della filiale di NSZ a Cacak.

Incoraggiante l’annuncio che l’anno prossimo dal budget comunale saranno disponibili a Cacak 300 milioni di dinari nella realizzazione delle attività per aumentare l’occupazione.

Share this post

scroll to top
More in disoccupazione
In Serbia oggi meno disoccupati dell’anno scorso

Disoccupazione ancora in calo

Close