In arrivo altri 18 treni dalla “Stadler”; appalto per un valore di 112,32 milioni di euro

Secondo “eKapija”, la Serbia acquisterà almeno 18 treni elettrici per il traffico regionale dalla società “Stadler Poljska”, fa sapere la Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (BERS).

Il contratto se lo è aggiudicato la “Stadler”, il 27 dicembre, come miglior offerente nella gara indetta a febbraio 2020. Il valore dell’appalto è di circa 112,32 milioni di euro ed è finanziato da un prestito della “BERS”. La dichiarazione ricorda che, secondo il piano industriale per il 2019, la Serbia prevedeva di acquistare almeno 18 nuove unità a motore elettrico (EMU) per il traffico regionale sull’intero territorio della Serbia.

La Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (BERS) ha approvato quindi un prestito alla Serbia di 100 milioni di euro per l’acquisto di 18 nuovi treni, a quattro vagoni. La “BERS” all’epoca aveva affermato di aspettarsi che questo miglioramento dei servizi ferroviari della Serbia avrebbe incoraggiato i nuovi passeggeri a iniziare a utilizzare maggiormente il trasporto ferroviario, cosa che potrebbe contribuire a ridurre le emissioni di gas serra a lungo termine.

I treni sono destinati al trasporto di passeggeri con bagaglio al seguito nel traffico regionale e, come è stato sottolineato, i treni saranno tali che il macchinista possa guidarli in modo affidabile e sicuro, con il massimo grado di automazione possibile.

Od Štadlera još 18 vozova: Ugovorena nabavka vredna 112,32 miliona evra

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top