In alcune città della Serbia l’opposizione comunque alle urne?

Se vanno alle urne fanno saltare il boicottaggio, mentre in caso contrario non hanno alcuna possibilità di rimanere al potere. In breve, questo potrebbe essere lo scenario futuro nelle città di Sabac e Paracin, le poche in Serbia in cui l’opposizione è al potere.

Sebbene il movimento “1 od 5 miliona” abbia dichiarato di essere consapevole che parte dell’alleanza “Saveza za Srbiju” si sta preparando per le elezioni nonostante la decisione di boicottaggio, non hanno specificato di chi si trattasse. L’opinione pubblica ha immediatamente iniziato a speculare sulle due città, in quanto rappresentano l’anello più debole del piano di boicottaggio.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

I DS sono al potere a Paracin e il partito “Zajedno za Srbiju” a Sabac. Entrambi i partiti hanno annunciato un boicottaggio delle prossime elezioni. Dopo più di 10 anni così i DS lascerebbero il governo della città senza combattere, perdendo una delle poche roccaforti in Serbia.

Al contrario, se il sindaco Sasa Paunovic, che è anche un funzionario del DS, decidesse di votare, violerebbe la decisione di boicottaggio del suo partito. Lo stesso vale per la città di Sabac, guidata da Nebojsa Zelenovic e dal partito “Zajedno za Srbiju”, che ha sostenuto il boicottaggio e, come i DS, è un membro dell’opposizione.

Per questo motivo molti sono convinti che “1 su 5 miliona” si riferisse proprio a loro.

“I partiti che hanno già dichiarato il boicottaggio non speravano che avremmo scoperto che invece si stanno preparando alle elezioni locali, quindi li invitiamo a sospendere tutti i preparativi per le elezioni entro sette giorni, altrimenti anche noi ci presenteremo alle elezioni locali”, fanno sapere dal movimento “1 od 5 miliona”.

Sebbene all’inizio abbiano “ordinato” al Partito Popolare di Zoran Zivkovic e l’SMS, entrambi firmatari dell’Accordo con il popolo, di decidere per il boicottaggio,  l’idea era leggermente diversa: non presentarsi alle elezioni parlamentari, ma correre per quelle locali.

https://www.blic.rs/vesti/politika/1-od-5-miliona-proziva-pojedince-iz-szs-da-se-tajno-spremaju-za-izbore-a-evo-na-koga/c2en7j4

 

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in 1 od 5 miliona, Elezioni, opposizione, Sabac
Sergej Trifunovic: “Anche noi boicotteremo le elezioni”

Almeno la metà degli aventi diritto andrà alle urne in aprile

Close