Imprese serbe: profitti e perdite nel 2016

L’Industria petrolifera della Serbia (NIS) è stata la società più redditizia in Serbia nel 2016, Bambi ha raggiunto il miglior rating, mentre l’impresa pubblica Srbijagas ha registrato le perdite maggiori, secondo i dati contenuti nel rapporto redatto dall’Agenzia dei registri delle imprese.

Le imprese che hanno generato il reddito maggiore sono perlopiù quelle di vendita all’ingrosso e al dettaglio (36%), con un aumento dell’8,7% rispetto al 2015. Anche 35 aziende dell’industria di trasformazione e 6 dall’alimentazione elettrica hanno ottenuto buoni risultati.

“NIS rimane la società di maggior successo con un utile di 16 miliardi di dinari, proprio come lo scorso anno. Tuttavia, il loro reddito è diminuito dell’11% rispetto al 2015. La società ha inoltre licenziato 101 lavoratori nel 2016”, afferma Ruzica Stamenkovic dell’Agenzia dei Registri.

Nel 2016, l’Industria elettrica di Serbia (EPS) ha registrato il maggior valore di entrate e beni, ma occupa anche il secondo posto in termini di perdite.

Quindici aziende nell’industria alimentare hanno registrato anche elevata redditività: ad esempio, la compagnia di raffinazione dello zucchero Sunoko ha segnalato il più grande profitto netto di 6,2 miliardi di dinari, un aumento del 44,8% rispetto al 2015. Anche Bambi ha raggiunto risultati notevoli: “Oltre alla notevole redditività, questa società ha anche una buona struttura patrimoniale e liquidità”, sottolinea Stamenkovic.

L’Acciaieria di Smederevo ha registrato la perdita più grande nel 2016, tuttavia Stamenkovic sottolinea che va considerato che la società ha venduto alcuni dei suoi beni nel 2016 e che la parte sana della società ora opera sotto la società cinese Hesteel.

“Public Enterprise Roads of Serbia (Strade serbe) occupa il secondo posto in termini di perdita di affari, che si attesta a 13,1 miliardi di dinari, ed era cresciuta del 36,7% rispetto al 2015”, dice Stamenkovic.

Le prime cinque società per entrate nel 2016

1. EPS (222,1 miliardi di dinari),
2. NIS (177,9 miliardi di dinari)
3. FIAT (132,6 miliardi di dinari)
4. Mercator S (107,13 miliardi di dinari)
5. Telecom Serbia (87,1 miliardi di dinari)

Le prime cinque società per utile netto nel 2016

1. NIS AD (16,08 miliardi di dinari)
2. Telecom Serbia (15,16 miliardi di dinari)
3. Telenor (8,9 miliardi di dinari)
4. EPS (8,76 miliardi di dinari)
5. Centrali elettriche di Belgrado (8,01 miliardi di dinari)

Le prime cinque società per perdita netta nel 2016

1. Srbijagas (130,71 miliardi di dinari)
2. EPS – Belgrado (122,7 miliardi di dinari)
3. Infrastrutture ferroviarie serbe (86,33 miliardi di dinari)
4. HIP Petrohemija (76,68 miliardi di dinari)
5. VIP Mobile (65,66 miliardi di dinari)

(Blic, 19.10.2017)

http://www.blic.rs/vesti/ekonomija/srpska-privreda-pod-lupom-ovo-su-najveci-dobitnik-i-gubitnik-a-ova-firma-ima-najbolji/0wc6pxd

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top